rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Modugno

Agli arresti domiciliari con la droga, 25enne finisce in carcere. Hashish in camera da letto, nei guai un altro giovane

Il primo caso a Grumo: la quantità di stupefacente, sebbene modica, ha dato agli investigatori la conferma che il giovane avesse violato il divieto di incontrare persone estranee all'ambiente familiare. Così è scattato l'aggravamento della misura. A Modugno un 31enne incastrato dal fiuto del cane antidroga

Il primo è stato trovato in possesso di droga, nonostante fosse agli arresti domiciliari, ed è finito in carcere. Il secondo nascondeva la droga tra la camera da letto e il soggiorno, ed è stato scoperto grazie al fiuto del cane 'One. Due giovani sono finiti nei guai, in due distinte operazioni messe in atto dai carabinieri della Compagnia di Modugno, in quest'ultimo centro e a Grumo.

A Grumo un ragazzo di 25 anni, sottoposto agli arresti domiciliari dallo scorso settembre per altre vicende, durante un controllo è stato - nuovamente - trovato in possesso di stupefacente, seppur in modica quantità. Il rinvenimento ha rappresentato per gli investigatori la prova che il giovane, essendo agli arresti domiciliari, avesse violato il divieto di incontrare persone estranee al nucleo familiare. Sulla base di quanto accertato, l'Autorità giudiziaria ha emesso un ordine di custodia cautelare in carcere eseguito dai Carabinieri della Sezione Radiomobile di Modugno, che hanno accompagnato il ragazzo in carcere a Bari. 

A Modugno i militari, dopo aver ricevuto delle segnalazioni da parte di alcuni cittadini che lamentavano un viavai di gente poco raccomandabile tra le vie del centro storico, hanno effettuato appositi servizi mirati. I militari hanno così individuato l'abitazione del presunto spacciatore riuscendo in breve tempo a ricostruire modalità della presunta attività illecita e abitudini della clientela. A questo punto, i carabinieri supportati dai colleghi del Nucleo cinofili, con il cane One hanno effettuato una perquisizione nell’abitazione sospettata: così all’interno del cassetto del comodino della camera da letto è stato rinvenuto mezzo panetto di hashish del peso di 60 grammi, nel mobile del soggiorno ulteriori due pezzi per un peso di circa 7 grammi, un vasetto in vetro contenente semi di canapa indica e un coltello intriso di resina di hashish. Lo stupefacente e l’arma da taglio sono stati sequestrati, mentre l’uomo, con precedenti specifici, è stato tratto in arresto e su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica di turno è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo e, a seguito di convalida, rimesso in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agli arresti domiciliari con la droga, 25enne finisce in carcere. Hashish in camera da letto, nei guai un altro giovane

BariToday è in caricamento