Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Droga nella frutta da Olanda e Spagna: sgominate due bande

Sgominato un traffico internazionale che coinvolgeva i comuni di Grumo Appula Bari, Monopoli, Triggiano, Fasano, Martina Franca e Cerignola. Arrestate 47 persone, molte delle quali vicine a diversi clan pugliesi

Sono due le organizzazioni criminali sgominate all'alba di questa mattina dai carabinieri. Le indagini che hanno coinvolto i carabinieri della compagnia di Monopoli e quella di Modugno hanno portato a provvedimenti cautelari per 50 persone di cui 47 già effettuati con l'accusa di associazione per delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, detenzione e cessione illecita di droga e  detenzione di armi. L'organizzazione sgomberata dalla compagnia di Modugno operava nell'area di Grumo Appula mentre l'azione dei militari di Monopoli ha toccato lo spaccio di stupefacenti a Bari, Monopoli, Triggiano, Fasano, Martina Franca e Cerignola, ma anche in piccola parte ad Udine che vedevano fra i capi  Vincenzo Leoci, monopolitano  di 46 anni.

La droga veniva importata dall'Olanda e dalla Spagna nascosta tra la frutta e trasportata da persone incensurate e spesso totalmente ignare del traffico illegale, era poi compito di un pensionato incensurato consegnare la merce in loco. Il procuratore capo della Repubblica Antonio Laudati ha spiegato “I metodi utilizzati da queste organizzazioni seguono un canovaccio tipico barese, un'attitudine tipica mercantile”. La droga, infatti veniva suddivisa in due categorie: “perlata” quella di qualità migliore, distribuita principalmente nei quartieri centrali della città destinata alla “Bari bene” mentre, quella definita “gessata”, di qualità inferiore era destinata alle zone periferiche. La droga proveniente dall'Olanda veniva ulteriormente tagliata in modo improprio con dell'anfetamina 'speed' per ottenerne un quantitativo maggiore anche in vista dell'aumento di richiesta in Puglia in coincidenza della stagione turistica.

Le indagini sono state svolte con un'attenta ricerca effettuata attraverso intercettazioni, appostamenti, riprese e individuazione degli acquirenti, che hanno riportato all'arresto in fragranza di reato per 7 persone sorprese con 3,5 chili di stupefacenti e all'arresto di  Giusepe Simeone, 30enne barese, e tra i capi dell'organizzazione e vicino al clan Diomede avvenuto qualche giorno fa, per diverse rapine di cui anche una alla Fiera del Levante a Bari. Nelle indagini della compagnia di Monopoli gli arresti per fragranza di reato sono stati 9 tra cui,  per 32 chili di sostanze stupefacenti e sono stati possibili grazie anche ad un collaboratore di giustizia che dopo diversi carichi di cocaina sequestrati dalle forze dell'ordine era stato incolpato dall'organizzazione dei sequestri e si è trovato costretto a collaborare.


L'operazione del Comando di Modugno ha coinvolto principalmente la città di Grumo Appula ed è probabile ci sia un collegamento con l'omicidio di Francesco Toscano avvenuto nella piazza di Grumo Appula il 24 marzo del 2010 che mette in luce uno stato conflittuale tra le organizzazioni. Molti degli arrestati sono infatti vicini ai clan dei Palermiti, Parisi, Dicosola, ma come ha spiegato Laudati in conferenza stampa nel traffico di droga internazionale molti clan si consorziano e collaborano fra di loro creando una rete di spaccio trasversale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga nella frutta da Olanda e Spagna: sgominate due bande

BariToday è in caricamento