Cronaca Giovinazzo

"Mi dai una mano?": spaccio di hashish e marijuana, 3 arresti a Giovinazzo

Operazione dei carabinieri: in manette alcuni giovani che avrebbero fatto affari con la vendita di stupefacenti. Curiose le modalità di contrattazione, tra frasi criptate e "minuti"

Tre persone sono state arrestate a Giovinazzo, accusate, a vario titolo, di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: in manette sono finiti tre giovani, uno in carcere e due ai domiciliari, misure emesse dal Gip di Bari, Abbattista, su richiesta del sostituto procuratore della Dda, Ginefra.

Il gruppo avrebbe portato avanti un'attività di commercializzazione di hashish e marijuana nei principali luoghi di ritrovo del paese, dalla Villa Comunale alle strade antistanti locali e pizzerie. Le indagini sono scattate a seguito dell'omicidio di Gaetano Spera, avvenuto il 24 marzo 2015 proprio a Giovinazzo. Gli inquirenti, nel corso delle indagini, avrebbero ricostruito le modalità di azione del gruppo. Le trattative di vendita sarebbero avvenute con termini poco convenzionali e frasi criptate: "Hai cinque minuti, dieci o mi dai una mano?’”, espressioni che in realtà celavano la richiesta di qualche sostanza. Nel corso delle indagini sono state sequestrate anche numerose dosi di droga.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Mi dai una mano?": spaccio di hashish e marijuana, 3 arresti a Giovinazzo

BariToday è in caricamento