Cronaca

Panetti di hashish nelle scarpe per portare la droga in carcere

Un giovane molfettese scoperto dagli agenti della polizia penitenziaria di Lecce: per far arrivare la droga al suo parente detenuto aveva nascosto il 'fumo', suddiviso in piccoli pezzi, nelle suole di un paio di scarpe da ginnastica

La droga nelle scarpe © Lecceprima.it

Un 'doppiofondo' ricavato nelle suole delle scarpe da ginnastica per riuscire a portare la droga al suo parente detenuto in carcere. Uno stratagemma ben congegnato che però è stato smascherato dagli agenti della polizia penintenziariadel carcere di Lecce, dove è avvenuto l'episodio. E così un giovane molfettese è finito in manette.



La droga, all'incirca un etto di hashish, era stata suddivisa in quattro pezzi e inserita con precisione geometrica - due pezzi per ogni scarpa - nell'incavo profondo due centimetri ricavato  nelle suole. Che poi, naturalmente, erano state meticolosamente incollate per cancellare ogni traccia di manipolazione. Ma al momento del controllo l'inganno non è sfuggito agli agenti di polizia penitenziaria, che già da tempo tenevano d'occhio l'uomo, subito arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Panetti di hashish nelle scarpe per portare la droga in carcere

BariToday è in caricamento