Cronaca

Nasconde droga e reperti archeologici in casa, in manette 26enne

L'arresto a Grumo Appula. Durante una perquisizione all'interno della sua abitazione i carabinieri hanno rinvenuto 16 grammi di droga tra cocaina, hashish e marijuana e numerosi reperti archeologici

Nascondeva in casa droga e numerosi reperti archeologici provenienti da un corredo funebre risalente al V-IV secolo A.C. Scoperto dai carabinieri, un 26enne è stato arrestato a Grumo Appula.

Nel corso di una perquisizione nella sua abitazione, i militari hanno rinvenuto 16 grammi di droga tra cocaina, hashish e marijuana, e venti pezzi in terracotta di notevole interesse storico, tra cui anfore, piatti, ciotole finemente decorate, provenienti da un corredo funebre risalente al V-IV secolo A.C. che saranno affidati in custodia al Soprintendenza Archeologica del capoluogo pugliese.

Il 26enne è stato arrestato e, dopo l’udienza di convalida, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato sottoposto all’obbligo di dimora e di presentazione alla P.G..

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasconde droga e reperti archeologici in casa, in manette 26enne

BariToday è in caricamento