Cronaca San Paolo

Hashish, marijuana e cocaina in casa: 'offre' droga ai carabinieri per evitare la perquisizione

L'episodio al San Paolo: in manette è finita una donna di 43 anni, insieme al marito 48enne. Nella loro abitazione i militari hanno rinvenuto cinque chili di sostanze stupefacenti

Nascondevano cinque chili di droga nel ripostiglio della loro abitazione. Così quando i carabinieri, con cane antidroga al seguito, sono arrivati nell'appartamento, hanno pensato di farli desistere dalla perquisizione "offrendo" loro mezzo chilo di marijuana e di hashish.

Una strategia non proprio azzeccata: in manette, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, sono finiti due coniugi del quartiere San Paolo, una 43enne e un 48enne, già noti alle forze dell'ordine.

Quando i militari sono arrivati nell'abitazione, la donna ha tirato fuori dallo sgabuzzino un borsone, contenente mezzo chilo di hashish e marijuana, e l'ha mostrato ai carabinieri, probabilmente nel tentativo di dissuaderli dal continuare la perquisizione. Ma il fiuto del cane antidroga, che con insistenza continuava ad aggirarsi nello sgabuzzino, ha permesso ai militari di scoprire il resto della sostanza stupefacente che era in realtà nascosta nella stanza: 3,8 chili di marijuana, 1,8 chili di procaina (sostanza utilizzata per il taglio  degli stupefacenti), 72 grammi di cocaina e 32 grammi di “crack”, il tutto sottoposto a sequestro.

Dopo l'arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, l’uomo è stato associato in carcere, mentre la moglie è stata sottoposta agli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hashish, marijuana e cocaina in casa: 'offre' droga ai carabinieri per evitare la perquisizione

BariToday è in caricamento