menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inseguimento in mare e maxisequestro di marijuana: arrestati tre scafisti a Mola

Operazione della Guardia di Finanza: rinvenute oltre 1,5 tonnellate di droga, per un valore complessivo di circa 15 milioni di euro. Il carico proveniva dall'Albania

La Guardia di Finanza ha arrestato, nel corso di un blitz nelle acque antistanti Mola di Bari, tre scafisti di origini albanesi, bloccati mentre erano su un gommone, fermato al termine di un inseguimento a forte velocità. Nell'imbarcazione, lunga circa 10 metri e con due motori fuoribordo da 350 cavalli ciascuno, era stipata una tonnellata e mezza di marijuana, confezionata in 78 colli di varie dimensioni. Il valore dello stupefacente sequestrato ammonta a circa 15 milioni di euro. Sul natante, inoltre, è stato rinvenuto anche un revolver 'Smith & Wesson' con cinque proiettili.

VIDEO: IL BLITZ DEI FINANZIERI AL LARGO DELLE COSTE BARESI

L'operazione, svolta dal Reparto Operativo Aeronavale di Bari, in collaborazione con il Gruppo Taranto, è scattata dopo che le Autorità di Polizia albanesi avevano segnalato la presenza di un'imbarcazione sospetta in direzione delle coste italiane. In queste ore, gli investigatori, stanno cercando di risalire al gruppo criminale responsabile del traffico illecito. Complessivamente, nel 2016, la Guardia di Finanza pugliese ha sequestrato 10 tonnellate di marijuana trasportata via mare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento