rotate-mobile
Cronaca Monopoli

Duplice omicidio a Pordenone: trovati morti Trifone Ragone e la sua fidanzata

Il ritrovamento ieri sera, in un'auto parcheggiata all'esterno del Palazzetto dello Sport di Pordenone. L'ipotesi più accreditata al momento è quella del duplice omicidio. Ragone, 29 anni, era sottufficiale dell'Esercito in servizio al 132esimo Reggimento Carri di Cordenons

Sono stati trovati morti ieri sera, in un'auto parcheggiata all'esterno del Palazzetto dello Sport di Pordenone. E' giallo sulla morte di Trifone Ragone, 29 anni, originario di Monopoli (ma la sua famiglia risiede ad Adelfia) e della sua fidanzata, la 30enne Teresa Costanza, di Agrigento.

I colpi di pistola sui corpi delle vittime - tre contro la donna e uno contro l'uomo - in un primo momento avevano spinto gli investigatori a pensare ad un omicidio-suicidio, ma il mancato ritrovamento dell'arma e altri particolari emersi in queste ore consolidano invece l'ipotesi  del duplice omicidio.

Ragone era sottufficiale dell'Esercito in servizio al 132esimo Reggimento Carri di Cordenons (Pordenone) della Brigata Corazzata 'Ariete'. La coppia viveva a Pordenone da un paio d'anni. Ragone era piuttosto noto negli ambienti della pesistica, dove aveva ottenuto anche buoni risultati agonistici.

Poco prima della tragedia, si era allenato nella palestra nel cui parcheggio è avvenuto poi il ritrovamento. Ad accorgersi della presenza di due persone prive di vita, nell'abitacolo di una Suzuki Alto, è stato un istruttore di judo che, uscito a sua volta dalla struttura, ha notato il veicolo con il finestrino rotto e due giovani esanimi e in una pozza di sangue, con ferite d'arma da fuoco alla testa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duplice omicidio a Pordenone: trovati morti Trifone Ragone e la sua fidanzata

BariToday è in caricamento