Sequestrato edificio in pietra "abusivo" a Castellana Grotte: due denunce

Operazione dei Carabinieri Forestali in località Pozzo Cucù: la costruzione sarebbe stata realizzata senza permesso di costruire e in mancanza della 'via'

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I Carabinieri Forestali hanno sequestrato un fabbricato "abusivo" in pietra realizzato in località Pozzo Cucù, nelle campagne di Castellana Grotte. La costruzione, estesa su complessivi 130 mq, è stato realizzato dopo l'abbattimento del preesistente edificio, senza permesso di costruire e valutazione di incidenza ambientale, in un contesto di "particolare rilevanza ambientale" sottoposto a diversi vincoli. Denunciati il proprietario dell'immobile e il direttore dei lavori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento