rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Edilizia sostenibile, le imprese pugliesi in vetrina a Londra: "Export dei materiali da costruzione dalla regione in crescita del 15,4%"

L'assessore allo Sviluppo economico Delli Noci sulla partecipazione alla fiera specializzata Futurebuild 2022: "Appuntamento imperdibile per le imprese pugliesi di settore. Export pugliese dei materiali da costruzione in crescita del 15,4%. Regno Unito settimo partner la Puglia"

L’edilizia sostenibile made in Puglia sbarca a Londra per partecipare a Futurebuild 2022. La Regione Puglia (Sezione Promozione del Commercio, Artigianato ed Internazionalizzazione delle Imprese), in collaborazione con Puglia Sviluppo, sarà nel Regno Unito per accompagnare una delegazione di imprese all’evento internazionale, in programma a Londra dall’1 al 3 marzo 2022 negli spazi dell’ExCel Exhibition Centre.

Futurebuild è la più grande fiera al mondo dedicata al settore dell’edilizia sostenibile e dei materiali da costruzione e da interni, con particolare interesse per la sostenibilità energetica. L’importanza dell’evento si misura dai numeri e dalle presenze degli anni scorsi: 20mila i visitatori nel 2020, provenienti da 125 paesi. Altissimo inoltre il target, rappresentato da professionisti ed operatori del settore, l’88% dei quali con posizioni manageriali, e rilevante presenza di architetti, ingegneri, costruttori.

“Si tratta di un’opportunità davvero importante per le imprese della delegazione pugliese – ha spiegato l’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Alessandro Delli Noci – peraltro in un settore, l’edilizia sostenibile, al centro delle nostre politiche finalizzate alla tutela dell’ambiente. Futurebuild ha riscosso un successo crescente negli anni, tanto da essere diventato un appuntamento imperdibile per chi opera nel mondo dell’edilizia sostenibile ed è interessato alle tecniche e alle soluzioni d’avanguardia nel comparto delle costruzioni ecologiche. L’obiettivo della nostra partecipazione è valorizzare le eccellenze produttive pugliesi nel comparto della bioedilizia ma anche le opportunità di investimento nel nostro territorio per le imprese estere. Nonostante la crisi determinata dalla pandemia, la Puglia ha esportato nel mondo, nei primi nove mesi del 2021, materiali da costruzione per un valore di 76,8 milioni di euro, in crescita del 15,4% rispetto allo stesso periodo del 2020. Possiamo migliorare ulteriormente e Futurebuild è l’occasione giusta. Il Regno Unito, inoltre, è il settimo partner della Puglia per le esportazioni, pari nei primi 9 mesi del 2021 a più di 224 milioni di euro, con un saldo positivo rispetto alle importazioni di oltre 163,9 milioni di euro”.

Per accompagnare gli imprenditori della delegazione nella ricerca di nuove opportunità di collaborazione, la Regione Puglia ospiterà le imprese nello stand regionale, mettendo a disposizione per ciascuna di esse uno spazio espositivo personalizzato. Nella giornata di mercoledì 2 marzo le aziende pugliesi avranno l’opportunità di partecipare a MatchMaking Event – B2B organizzati da Innovate UK Edge.

Fanno parte della delegazione regionale le imprese Canaletto Smart di Altamura  (Ba); Cnc Design di Mola di Bari (Ba); Ermetika di Barletta (Bat); Fato Stone di Melpignano (Le); Hydro-Cos di Castellaneta (Ta); Metal Ri di Bari; Pimar di Cursi (Le); Romagno Marmi di Mola di Bari (Ba).
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edilizia sostenibile, le imprese pugliesi in vetrina a Londra: "Export dei materiali da costruzione dalla regione in crescita del 15,4%"

BariToday è in caricamento