menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Efe Murat: svuotato il carburante, rimossi fusti pericolosi. Le operazioni vanno avanti

Nella giornata di ieri completato lo svuotamento del serbatoio uno, interventi anche sulla sala macchine. Nella giornata odierna le operazioni vanno avanti: prevista anche una perlustrazione dei fondali

Sono state pressoché ultimate nella giornata di ieri le operazioni di svuotamento del carburante dal serbatoio uno della Efe Murat, la nave turca arenatasi sui frangiflutti del lungonmare di Pane e Pomodoro. Insieme alle 9 tonnellate di carburante asportate, è stata liberata anche la sala macchine, allagata da acqua mista ad oli combustibili e svuotate le acque di sentina.

In totale - rende noto la Guardia costiera - dall’inizio delle operazioni di svuotamento, sono stati sbarcati circa 88 mc. di liquidi inquinanti. Inoltre, nella giornta di ieri sono state sbarcate vernici e liquidi pericolosi contenuti in fusti. Le attività sono riprese oggi, alle prime luci dell’alba, per ultimare lo svuotamento dei liquidi residui, potenzialmente pericolosi, ancora presenti a bordo.

Tra le attività in programma, anche un'ispezione subacquea sui fondali intorno al mercantile arenato.

Resta al momento in stand-by la situazione del rimorchiatore Galesus, con a bordo tre membri dell'equipaggio, arenatosi nel tentativo di disancagliare la Efe Murat. Non sarebbe ancora stato ufficializzato un piano di intervento per il suo spostamento, così come si attende un piano da parte dell'armatore turco per la rimozione del mercantile.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento