Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Nuovo rettore, seconda fumata nera. Uricchio ancora in vantaggio

Salta l'elezione al secondo turno. Il direttore del dipartimento di Sistemi giuridici ed economici di Taranto si conferma in testa. Si torna alle urne il 3 e 4 luglio

Tutto rinviato al 3 e 4 luglio. Il secondo turno per l'elezione del nuovo rettore dell'Ateneo, svoltosi nelle giornate di mercoledì e giovedì, si è concluso ancora una volta con un nulla di fatto. Anche se i risultati hanno sostanzialmente confermato il quadro emerso dalla prima tornata elettorale: a rimanere in testa con 614 voti è Antonio Uricchio, direttore del dipartimento di Sistemi giuridici ed economici di Taranto, seguito dal docente di letteratura inglese a Lettere Stefano Bronzini (403 preferenze) e da Paolo Spinelli, ex preside della facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali, con 230 voti.

Rispetto al primo turno, però, ci sono anche dei cambiamenti da segnalare. Innanzitutto, la rinuncia di due candidati, che hanno scelto di ritirarsi dalla corsa per il dopo Petrocelli: il prorettore Augusto Garuccio, e la docente di chimica Luigia Sabbatini, con un conseguente spostamento di voti. Un altro dato significativo riguarda la maggiore distanza di voti tra Uricchio e il suo inseguitore Bronzini. Uricchio recupera inoltre consensi nella componente studentesca (alle elezioni partecipano docenti, personale amministrativo e rappresentanti degli studenti, ndr), i cui voti nel primo turno erano confluiti prevalentemente su Bronzini. Una situazione, quindi, che potrebbe rendere possibile l'elezione al terzo turno del candidato proveniente dalla sede distaccata di Taranto. Per saperlo, però, bisognerà attendere il 3 e 4 luglio. In caso di ennesima fumata nera si andrà al ballottaggio, in programma il 9 e 10 luglio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo rettore, seconda fumata nera. Uricchio ancora in vantaggio

BariToday è in caricamento