Emergenza caldo e assistenza a persone bisognose: pronto il piano del Comune per l'estate

Dagli interventi per fronteggiare i disagi provocati dall'aumento delle temperature al potenziamento dei servizi di ascolto sociale e monitoraggio sanitario e al rafforzamento della distribuzione di pasti: ecco le iniziative previste

Garantire supporto e assistenza agli anziani e alle persone che vivono situazioni di difficoltà e solitudine. In vista dell'estate l'assessorato al Welfare del Comune di Bari rafforza la rete di servizi, predisponendo un piano che coinvolge istituzioni locali e associazioni che operano sul territorio. Dai servizi per affrontare l'emergenza caldo alla distribuzione di pasti, al rafforzamento delle iniziative d’ascolto e supporto psicologico, il 'piano territoriale' predisposto dal Comune è stato presentato questa mattina a Palazzo di Città.

"Anche quest’anno il Comune di Bari ha predisposto una serie di servizi volti a garantire, nei mesi estivi, una maggiore tutela per le persone in situazione di estrema fragilità e solitudine e a fronteggiare l’emergenza caldo,Abbiamo potenziato il piano per contrastare gli effetti del caldo - ha esordito l’assessora al Welfare Francesca Bottalico - programmando più servizi legati all’ascolto sociale e psicologico e al monitoraggio socio-sanitario per intervenire su tutte le povertà legate alle persone fragili, da quella alimentare a quella relazionale. È un risultato fondamentale che abbiamo raggiunto tutti insieme grazie all’ampliamento e al consolidamento della rete composta da realtà pubbliche e private e dal volontariato laico e cattolico, che hanno condiviso con l’amministrazione il desiderio di costruire un sistema di protezione e sostegno per i più deboli, gli anziani, le persone sole e per coloro che non godono di un’adeguata protezione familiare e sociale".

“Vorrei sottolineare che le mense non chiudono durante il periodo estivo - ha dichiarato don Vito Picinonna, direttore della Caritas dell’Arcidiocesi Bari-Bitonto - noi assicuriamo per tutto l’anno i servizi legati alla distribuzione dei pasti e nei due mesi estivi, durante i quali cerchiamo di potenziare altre attività, ci dedichiamo prevalentemente alle iniziative di tipo educativo attraverso i campi scuola, cui partecipano tanti ragazzi spesso provenienti da famiglie bisognose. Allo stesso modo voglio ricordare che, così come restano aperte le mense, sono garantiti anche i posti letto nei nostri dormitori”.  

"La particolarità di quest’anno - ha sottolineato Marcello Signorile, presidente della cooperativa sociale CAPS - sta nel fatto che anche a luglio distribuiamo i pasti nel centro Area 51, programmando turni e giornate in base ad una mappatura delle mense che restano aperte nei mesi estivi. Ovviamente saranno attivi tutti i servizi che vengono quotidianamente richiesti dagli utenti, compreso il P.I.S. che sta ricevendo sempre più richieste da anziani e persone con difficoltà psichiche o da chi subisce lo sfratto".   

IL PROGRAMMA COMPLETO DEGLI INTERVENTI

Serenitanziani 2015
Serenitanziani 2015 è il programma predisposto per prevenire gli effetti delle ondate di calore sugli anziani e sulle persone particolarmente fragili e per fornire loro un sostegno psico-sociale adeguato. A cura della cooperativa sociale Gea, che gestisce il centro sociale polivalente per anziani, in via Dante 104, gli interventi sono finanziati dal Comune di Bari e si svolgeranno dal 1 luglio al 31 agosto. Per informazioni su tutti i servizi forniti dal programma Serenitanziani contattare il numero 080 5214055.

Il numero verde di Telefono amico
Il numero verde gratuito 800 063 538 consente agli anziani di ricevere ascolto e supporto nei momenti di bisogno. Attraverso Telefono amico è possibile raccogliere le segnalazioni in merito a situazioni emergenziali e di emarginazione, che vengono poi trasmesse ai servizi territoriali competenti (servizi sociali, Municipi, P.I.S.) in modo da avviare le procedure necessarie al sostegno. Il servizio sarà realizzato da operatori sociali dal lunedì al sabato, dalle ore 8.30 alle 12.30 e dalle ore 15.30 alle 19.30.

La scorsa estate 2.117 sono state le telefonate ricevute da persone over 65.

Il pony della solidarietà
Consente a quanti non possono uscire di casa e non godono del sostegno della rete familiare di ricevere a domicilio beni di prima necessità, come alimenti e medicinali. Il servizio è erogato dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle 12.30, ed è rivolto agli anziani ultra75enni della città di Bari che vivono particolari situazioni socio-economiche e si trovano in precarie condizioni di salute: un operatore munito di tesserino di riconoscimento è incaricato di consegnare agli anziani ciò di cui hanno bisogno.

Sorveglianza attiva
Consiste nel monitoraggio degli anziani ultra75enni soli e non autosufficienti, che vivono in condizioni socio-economiche-ambientali precarie. Usufruiscono di tale servizio coloro che sono segnalati dai servizi sociali territoriali, dai Municipi e dal P.I.S.: a seguito di una visita domiciliare per la verifica della situazione, la persona anziana potrà essere inserita nel programma di “Sorveglianza attiva”.

La scorsa estate il servizio ha registrato 1.222 interventi, 382 dei quali segnalati dai servizi socio-sanitari.

Prevenzione degli effetti delle ondate di calore sugli anziani
La cooperativa Gea ha istituito presso il Centro sociale polivalente per anziani, in via Dante 104, un presidio per la prevenzione degli effetti delle ondate di calore sugli anziani in modo da allertare gli utenti che frequentano la struttura e gli anziani inseriti nella banca dati della “Sorveglianza attiva”.

Servizio pasti gratuiti
Dal 1 al 31 agosto 20 anziani in particolare stato di disagio socio-economico, segnalati dai servizi sociali territoriali, potranno usufruire di un pasto al giorno a domicilio.

Servizio Sportello psicologico per gli over 65
Agli over 65 è offerta la possibilità di usufruire delle prestazioni fornite dallo sportello per consulenze psicologiche. Il servizio è attivo tutti i martedì: la mattina dalle ore 8.30 alle 12.30, e il pomeriggio dalle ore 15.30 alle 19.30.

Per informazioni contattare il Centro sociale polivalente per anziani, in via Dante 105, al numero 080 5214055.

I.S. - Pronto Intervento Sociale
Prosegue tutti i giorni dell’anno, 24 ore su 24, il lavoro del P.I.S. - Pronto Intervento Sociale che, in un’ottica di prevenzione e pronto intervento, raccoglie e intercetta le situazioni di bisogno più urgenti su tutto il territorio cittadino. Attraverso il numero verde 800 093 470 il P.I.S. è in grado di raggiungere sul posto coloro i quali si trovano in una condizione di emergenza sociale e umanitaria. Il servizio è svolto in rete isteristituzionale tra servizio sociale dei Municipi, Polizia Municipale, Polfer, Questura, Prefettura, ASL, servizi sociali, CAF/CAP e terzo settore, ed è rivolto in particolare ad adulti italiani e migranti in condizione di difficoltà e fragilità, anziani in stato di abbandono, donne vittime di violenza e minori in situazione di immediato intervento sociale.

Lo scorso anno, nel solo periodo estivo, sono state circa 330 le chiamate urgenti per interventi sociali cui hanno fatto seguito gli interventi degli operatori del P.I.S..

alloggi-2

Sportelli di ascolto e orientamento
Nell’ambito delle attività messe in campo per prevenire gli effetti del caldo, oltre ai punti di accesso istituzionali del Segretariato sociale presso i Municipi cittadini e degli sportelli P.U.A. presso i distretti socio-sanitari, nei mesi di luglio e agosto l’associazione Anteas, che ha sede in via Michelangelo Signorile 2/C, fornirà gratuitamente ai cittadini un servizio di ascolto e orientamento sociale il martedì e il giovedì, dalle ore 9 alle 12. Per informazioni contattare il numero verde 800 760 085 o 080 5542406.

Servizio Urp -Asl Ba
Dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle 14.00, e il giovedì dalle ore 15.30 alle 18.00 componendo il numero 080 5844091 o il numero verde 800 019 467 è possibile ottenere tutte le informazioni inerenti i servizi sanitari per cittadini italiani e stranieri (iscrizioni al servizio sanitario, Servizi di guardia medica).

Servizio ascolto telefonico Momo
Al fine di prevenire i rischi sociali e psichici derivanti dall’isolamento e dall’abbandono e rispondere a quanti soffrono di solitudine e gravi disturbi ad essa collegati, l’associazione “Der Garten” e il gruppo di volontari “la Piccola Momo” hanno progettato il servizio di ascolto telefonico “Momo” per la prevenzione del disagio psichico e sociale. I volontari esperti del settore effettuano l’ascolto partecipato e forniscono strumenti conoscitivi per indirizzare il cittadino verso la rete territoriale di sostegno. La linea telefonica 324 5538188 è attiva tutti i giorni, compresa la domenica, 24 ore su 24.

Servizio Guardaroba solidale
Grazie al progetto “Vestiti di gioia” della onlus Equanima, in coordinamento con il Centro diurno Area 51, tutte le persone in difficoltà possono recarsi presso l’emporio di viale Imperatore Traiano 42 e ottenere, a seguito di un breve colloquio informativo, una Card personale che consente loro di approvvigionarsi gratuitamente dei beni presenti all’interno del banco abbigliamento. Attraverso un accordo con CAPS, inoltre, è possibile rifornirsi di indumenti maschili presso il centro diurno Area 51, in corso Italia 81.

Piano operativo cittadino servizio straordinario mense luglio-agosto

Quest’anno il Comune raddoppia il servizio mensa per i senza fissa dimora e le persone che vivono in una condizione di forte disagio. Quindi non più nel solo mese di agosto, come avveniva in passato, ma già a partire da luglio saranno distribuiti tutti i giorni pasti gratuiti. Si tratta di un piano straordinario, concordato con il tavolo interistituzionale per il contrasto alla povertà e realizzato grazie alla disponibilità degli spazi offerti dal centro diurno Area 51 gestito dal CAPS.

Inoltre la Caritas diocesana, come sempre, ha offerto la propria collaborazione attraverso un piano concordato con i volontari di somministrazione dei pasti e la disponibilità di alcune mense parrocchiali. L’obiettivo è quello di garantire alle persone in stato di bisogno almeno un pasto completo al giorno. Dunque, a seguito di un’analisi dettagliata delle disponibilità delle mense attive in città e dei bisogni espressi, l’assessorato al Welfare e la cooperativa CAPS, con la collaborazione della Caritas, hanno predisposto un calendario per luglio e agosto, che di seguito si riporta:

Luglio - elenco turni presso il centro diurno Area 51, in corso Italia 81 (080 5248111)
Dal lunedì al venerdì:

- 1° turno alle ore 12: numero pasti 50

- 2° turno alle ore 13.30: numero pasti 50

- 3° turno alle ore 15: numero pasti 50

- 4° turno alle ore 16.30: numero pasti 40

In totale saranno distribuiti 6495 pasti, 3375 dei quali erogati presso Area 51 che in via straordinaria sarà aperto ogni domenica, giornata in cui saranno distribuiti 100 pasti in due turni: 1° turno alle ore 12.30, 2° turno alle ore 14.00. Il sabato, invece, resterà chiuso. Per questo motivo il programma è stato integrato grazie alla disponibilità di alcune mense parrocchiali e gestite, in un unico turno, dalla Caritas: ogni sabato saranno distribuiti 100 pasti presso la mensa di Santa Chiara e, secondo una mappatura già definita e disponibile presso l’assessorato al Welfare e il centro Area 51, in determinate giornate presso le mense gestite dalle suore missionarie Carità, dalle parrocchie S. Francesco d’Assisi, San Rocco, Santa Chiara, San Nicola a Carbonara e San Carlo.

Agosto - elenco turni presso il centro diurno Area 51, in corso Italia 81 (080 5248111)
Dal martedì al venerdì:

- 1° turno alle ore 12: numero pasti 50

- 2° turno alle ore 13.30: numero pasti 50

- 3° turno alle ore 15: numero pasti 50

- 4° turno alle ore 16.30: numero pasti 50

In totale saranno distribuiti 5820 pasti, 5100 dei quali erogati presso Area 51. Sempre nel centro diurno il lunedì, il sabato (in entrambe le giornate i pasti saranno somministrati alle ore 12 e alle 13.30) e la domenica (i pasti saranno somministrati alle ore 12.30 e alle 14) saranno distribuiti 100 pasti. Anche il giorno di ferragosto il servizio sarà garantito con 100 pasti distribuiti alle ore 12.30 e alle 14.

Anche in questo caso il programma è stato integrato grazie alla disponibilità delle mense parrocchiali di San Nicola e Sant’Antonio a Carbonara e San Carlo.

Centro Antiviolenza “La Luna nel pozzo”
Il Comune di Bari offre un servizio di sostegno destinato alle donne, e in generale alle persone più fragili del sistema sociale, familiare, economico ed affettivo-relazionale, al fine di contrastare il fenomeno della violenza fisica, emotiva e psicologica. La Luna nel pozzo, gestito dalla cooperativa sociale C.R.I.S.I., si trova in piazzetta San Francesco 75. È possibile rivolgersi agli operatori del centro dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle ore 15.30 alle 18.30. Il numero verde del centro 800 202 330 è attivo 24 ore su 24.
 

R.P. del Comune di Bari
Per essere informati su tutti i servizi di segretariato sociale, accesso socio-sanitari P.U.A., dei Centri di ascolto per le famiglie e, quindi, per accedere a tutte le informazioni relative alle iniziative estive e alle attività dei servizi sociali e di pubblica utilità forniti dall’amministrazione comunale è possibile rivolgersi all’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune di Bari, in via Roberto da Bari 1. Per informazioni contattare il numero verde 800 018 291 e il numero telefonico 080 5238335.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piccioni su balconi e grondaie: i sistemi per allontanarli da casa

  • Regionali Puglia 2020, chiusi i seggi nella prima giornata di voto: corsa a otto per la presidenza

  • Chiude dopo più di 20 anni il Disney Store di via Sparano a Bari: a rischio 13 lavoratori, proclamato sciopero

  • Positiva al covid rompe la quarantena ed esce a fare la spesa: denunciata una donna nel Barese

  • A Bari vecchia 38 positivi al Covid e Decaro mette in guardia i residenti: "A breve confronto con i gestori dei locali"

  • Incendio a Valenzano: fiamme nelle vicinanze delle palazzine, avvertite anche delle esplosioni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento