Cronaca

Emergenza Palagiustizia a Bari, decreto in Consiglio dei ministri: verso lo smantellamento delle tende

Il provvedimento approda a Palazzo Chigi su proposta del ministro Alfonso Bonafede: potrebbe esserci una 'sospensiva' fino al 30 settembre

Sarà portato questa sera in Consiglio dei ministri, a quanto si apprende, il decreto legge per dare una risposta alla grave situazione determinatasi a Bari, dove per l'inagibilità del Palagiustizia, le udienze vengono da giorni tenute sotto le tende. Il provvedimento, che approda in Cdm su proposta del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, è propedeutico allo smantellamento delle tende. 

Le strutture sono state allestite alcune settimane fa per celebrare le udienze penali di rinvio di primo grado. E' stato necessario liberare lo stabile e trasferire un'enorme quantità di documenti e faldoni. Su disposizione del presidente del Tribunale di Bari, Domenico De Facendis, tutte le udienze ordinarie sono state rinviate, ad accezione dei processi con detenuti, spostati nella vicina sede giudiziaria di piazza De Nicola e a Bitonto, a pochi chilometri da Bari. Il provvedimento all'esame del Consiglio dei ministri prevederà, fondamentalmente la sospensione dei termini fino al 30 settembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza Palagiustizia a Bari, decreto in Consiglio dei ministri: verso lo smantellamento delle tende

BariToday è in caricamento