Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca

Terremoto nel Centro Italia, il Comune di Bari attiva due punti di raccolta per alimenti, acqua e vestiti

Saranno aperti presso il Comando dei Vigili Urbani in via Aquilino e l'Apulia Logistics (strada del Tesoro). Attiva anche la raccolta fondi Anci. Attraverso la Lav si potranno anche donare generi di prima necessità per cani e gatti

Il Comune di Bari si attrezza ufficialmente per donare beni di prima decessità a sostegno delle persone colpite dal disastroso terromoto del centro Italia, avvenuto nella nottata di ieri. Palazzo di Città, in collaborazione con enti, associazioni e gruppi imprenditoriali aprirà due punti di raccolta dove poter allocare alimenti, acqua e vestiario. Si potrà donare presso la Apulia Logistics (strada del Tesoro 15, dalle 8 alle 20) e al Comando della Polizia Municipale (via Aquilino, dalle 8.30 alle 20) consegnando generi di prima necessità e capi di abbigliamento con forniture preferibilmente già imballate, facili da trasportare e distribuire da spedire su richiesta della Protezione civile nazionale e regionale. A tal proposito il Comune ha dato disponibilità, alla Protezione Civile pugliese, all'utilizzo di 20 vigili urbani per le operazioni di soccorso. Mobilitati anche tecnici comunali pronti a partire se dovesse esserci necessità di verifiche statiche agli immobili. Il Comune provvederà anche alla raccolta di cibo in scatola, trasportini e piccole coperte per cani e gatti da distribuire attraverso la Lav nazionale 

L'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani ha inoltre messo a disposizione un codice Iban per raccogliere fondi: Conto corrente intestato ad ANCI con causale “Emergenza terremoto centro Italia”, IBAN: IT27A 06230 03202 000056748129. Per informazioni è possibile contattare i numeri telefonici Anci  06.68009329 e 3463138116-

"Sono sicuro che la nostra città saprà, ancora una volta, mostrarsi pronta ad aiutare chi sta vivendo momenti terribili" ha affermato il sindaco di Bari, Antonio Decaro. La macchina organizzativa, dunque, è stata avviata e a tal proposito si sconsigliano improvvisazione e iniziative estemporanee: "Non risulta alla Regione Puglia -. afferma il governatore Michele Emiliano - che il Dipartimento della Protezione Civile presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri abbia autorizzato o richiesto raccolte private di beni o medicinali da consegnare alle popolazioni terremotate in questa fase di prima emergenza. Non partite dunque per nessun motivo per non intasare le strade rimaste percorribili e per non aggravare con presenze non strutturate e non comprese nel dispositivo in atto il gravoso lavoro della Protezione Civile. Chi vuole mettersi a disposizione invii la sua richiesta a soup.puglia@regione.puglia.it dettagliando quali servizi o beni intende mettere a disposizione e attenda di essere chiamato senza prendere iniziative non preventivamente autorizzate. In questo momento serve la donazione di danaro che va inviato ai recapiti indicati dal Governo e la raccolta di sangue che va donato come di consueto senza intasare le Banche del Sangue del vostro territorio" ha affermato il governatore

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto nel Centro Italia, il Comune di Bari attiva due punti di raccolta per alimenti, acqua e vestiti

BariToday è in caricamento