Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Addio a Ennio Morricone, l'omaggio al maestro del Bif&st e quell'emozione sul palco del Petruzzelli

Aveva 91 anni: è deceduto per le conseguenze di una caduta che gli aveva provocato la rottura del femore. Lo scorso anno ricevette le chiavi della città di Bari nel corso di una cerimonia nel politeama cittadino

Ennio Morricone ci ha lasciati: il grande compositore premio Oscar, autore di celebri colonne sonore per numerosi capolavori cinematografici, è morto questa notte in una clinica di Roma. Aveva 91 anni. Morricone è deceduto a seguito delle conseguenze riportate dopo una caduta che gli aveva provocato la rottura del femore. Per un pugno di dollari, Mission, Gli intoccabili: dai grandi western all'Italiana alle pellicole di Quentin Tarantino: Morricone ha saputo emozionare milioni di spettatori al cinema col suo racconto in musica di celebri film.

Bari lo ricorda con grande affetto ed emozione: il genio musicale romano, unanimemente riconosciuto tra i più grandi musicisti del '900 e di inizio XXI secolo, ricevette, lo scorso anno, le chiavi della città nel corso dell'edizione 2019 del Bif&st, in una cerimonia indimenticabile e commovente sul palco del teatro Petruzzelli. 

Il cordoglio di Emiliano: "La sua musica ha descritto il genio dell'Italia"

Il governatore della Puglia, Michele Emiliano, ha espresso, in una nota, il suo cordoglio personale e quello di un'intera comunità per la morte del maestro Morricone: “Niente come la Sua musica - si legge in una nota -, ha descritto il genio, la poesia e la meraviglia dell’Italia. Con le lacrime agli occhi ritornano in mente i momenti indimenticabili vissuti insieme lo scorso anno al Bif&st.  Lei ha donato alle nostre vite la sua straordinaria musica.  Noi con il più grande degli applausi e l’abbraccio di un popolo intero le abbiamo detto quanto le vogliamo bene. Grazie Maestro”. 

Il ricordo di Decaro: "Un onore consegnargli le chiavi della città"

"Un musicista straordinario, ambasciatore del talento italiano, un uomo che la città di Bari - ricorda Decaro - ha avuto l’onore di ospitare l’anno scorso in occasione del Bif&st, quando gli ho consegnato le chiavi della città, scoprendo In lui una vitalità sorprendente e un’ironia leggera. La sua musica ci ha fatto sognare, commuovere e sorridere, segnando le vite di ognuno di noi come accade solo alle opere immense. Grazie maestro, per le emozioni e la bellezza che ci hai regalato".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Ennio Morricone, l'omaggio al maestro del Bif&st e quell'emozione sul palco del Petruzzelli

BariToday è in caricamento