Cronaca

Nei cerchioni dell'auto cinque chili di eroina: corrieri bloccati al porto

In manette due cittadini albanesi, un uomo e una donna: la sostanza stupefacente, nota come 'brown sugar', era nascosta senza alcun confezionamento nelle quattro ruote del mezzo

Bloccati nel porto all'arrivo dall'Albania, con cinque chili di eroina nascosti in auto. In manette sono finiti due cittadini albanesi, un uomo e una donna,  scoperti nel corso dei controlli messi in atto da finanzieri del Gruppo Bari e funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.
 
La sostanza stupefacente era ben occultata all’interno dei cerchioni delle quattro ruote marcianti dell’autovettura. A seguito di un più accurato controllo, è stato accertato che i cerchioni erano stati artificialmente modificati così da creare una intercapedine in cui era ospitata la cosiddetta 'brown sugar', che tuttavia - circostanza ritenuta strana dagli investigatori - non era conservata in panetti ma compressa all’interno dei quattro cerchi senza alcun confezionamento, in polvere.

I due cittadini, quindi, sono stati arrestati e condotti in carcere a Bari e Trani, mentre l'auto è stata sequestrata.

"Tale attività - è spiegato in una nota - si lega indissolubilmente con il recente sequestro di eroina del mese di dicembre e denota come la c.d. brown sugar sia ancora in voga nella nostra società, con conseguente grave pericolo per la salute di coloro che ne fanno uso. Non solo, è da considerare conseguentemente anche il grande guadagno che la commercializzazione di questa sostanza fornisce alle organizzazioni criminali, che di certo non si lasciano sfuggire questo immenso business".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nei cerchioni dell'auto cinque chili di eroina: corrieri bloccati al porto

BariToday è in caricamento