Cronaca

Maturità 2012: archiviata prima prova, le impressioni a caldo degli studenti

La traccia sulla crisi sembra la più gettonata a sentire gli studenti appena usciti dall'esame, ma non manca chi ha deciso di affrontare Montale o il tema del labirinto senza timore

Quando il sole si fa più alto in una città dal caldo desertico che per un paio d'ore si svuota, ecco che spuntano i ragazzi della prova di maturità, si muovono a coppie con un dizionario d'italiano sotto il braccio, mentre parlano fra di loro delle scelte prese in classe dei piani per i prossimi giorni o semplicemente si lamentano dei professori.

La prima prova anche quest'anno è stata il classico tema d'italiano che ha dato il via agli esami unendo per un giorno tutti i ragazzi che ne hanno preso parte a prescindere dall'indirizzo dell'istituto. Tutti hanno dovuto affrontare le tracce che quest'anno per la prima volta sono state trasmesse via web, in molti casi in assenza di commissari. Smentite le voci che parlavano di un tema sul motociclista Simoncelli o sulla cantante recentemente scomparsa Amy Winehouse entrata di diritto nel famoso “club dei 27”, i ragazzi hanno dovuto districarsi tra Montale, la crisi e Steve Jobs, Hannah Arendt, il labirinto in letteratura, il bene comune e Hans Jonas e il principio di responsabilità.

A sentire le prime voci dei ragazzi usciti da scuola sembra essere stato il tema della crisi quello  più gettonato, c'è chi sostiene la propria scelta spiegando che “ la crisi la stiamo vivendo ogni giorno diventa difficile non parlarne” e chi invece semplicemente ci racconta “era la traccia più fattibile, quella dove non c'era bisogno di aver studiato”.

Le tracce erano tutte molto belle – racconta invece Giulia dell'istituto Romanazzi - ed è stato difficile decidere quale fare, pensavo di scegliere quella meno complessa ed invece mi sono lasciata trasportare dal tema del labirinto” risponde invece l'amica di Giulia, Marianna: “anch'io avrei scelto il labirinto, ma le citazioni erano tutte un po' oscure e ho ripiegato sulla crisi” .


Michele del liceo Scacchi invece ha scelto Montale, ma spiega “ho scelto l'analisi del testo perché per fortuna non era una poesia ed era più semplice analizzarla”, distrutta forse dalle troppe ore in classe, fa scena muta Alessia che ha delle difficoltà addirittura ricordare il titolo della traccia scelta, ma che poi si illumina e dice candidamente “ho scelto quella di cultura generale, quella sui vent'anni. Delle altre non sapevo proprio niente”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maturità 2012: archiviata prima prova, le impressioni a caldo degli studenti

BariToday è in caricamento