Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Escherichia Coli, due nuovi casi Controlli dei Nas nei caseifici

Colpiti altri due bambini. Esclusa l'ipotesi di un contagio provocato dall'anguria, le verifiche si concentrano nei caseifici del sud-est barese. Il batterio sarebbe stato individuato in un laboratorio per la produzione di latticini a Monopoli

Salgono a 18 i casi di Sindrome emolitico uremica (Seu) registrati in Puglia. Nei giorni scorsi, infatti, altri due bambini, di cinque e un anno, entrambi di Mola di Bari, sono stati ricoverati nel reparto di Nefrologia dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII con i sintomi dell'infezione provocata dal batterio escherichia coli. A riportare la notizia è oggi l'edizione locale di Repubblica.

Intanto proseguono le indagini da parte delle autorità sanitarie per cercare di risalire alla causa dell'epidemia. Escluse le ipotesi di un contagio provocato dalle acque di balneazione o dal consumo di anguria, le verifiche si concentrano ora sui caseifici, in particolare in alcuni Comuni del sud-est barese come Mola, Monopoli e Noicattaro. Secondo quanto riportato da Repubblica, la presenza del batterio sarebbe stata riscontrata in un caseificio di Monopoli, in una partita di cagliata. Il campione dovrà essere ora analizzato dall'Istituto superiore di sanità, che dirà se si tratta dello stesso ceppo di quello che ha causato l'epidemia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escherichia Coli, due nuovi casi Controlli dei Nas nei caseifici

BariToday è in caricamento