Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

Escherichia Coli, sotto sequestro caseificio a Monopoli

Sequestrate otto tonnellate di latticini. In un alcuni prodotti rilevato il batterio responsabile dell'infezione che nei giorni scorsi che ha colpito 18 persone, in maggioranza bambini

Chiusura di un caseificio  a Monopoli e sequestro di circa otto tonnellate di alimenti tra cui scamorze, formaggi, ricotta, burro e mozzarelle. Scattano i primi sigilli dopo i controlli disposti dalle autorità sanitarie per cercare di risalire alla causa dell'infezione da escherichia coli che, in Puglia, ha colpito 18 persone, di cui 16 bambini, di eta' compresa tra 1 e 6 anni (gli ultimi due casi risalgono a pochi giorni fa).

Le analisi di laboratorio sui prodotti prelevati all'interno del caseificio, eseguite dall'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Puglia e Basilicata, hanno rilevato infatti la presenza del batterio che causa la Seu (sindrome emolitico uremica).

Nell'ambito del controllo all'interno del locale, i carabinieri dei Nas e i tecnici del Servizio Veterinario As hanno accertato le pessime condizioni igienico-sanitarie e strutturali del caseificio: pavimento scalfito, intonaco e tinteggiatura esforiata a causa di infiltrazioni di acqua, infissi privi di zanzariera, porte delle celle frigo ed attrezzatura varia interessata da ruggine, sporco diffuso. Accertata inoltre la mancanza delle procedure di autocontrollo necessarie per risalire ai clienti ed ai fornitori delle materie prime del caseificio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Escherichia Coli, sotto sequestro caseificio a Monopoli

BariToday è in caricamento