Sabato, 24 Luglio 2021
Cronaca

Esplosioni a Beirut, tra i feriti anche un militare barese

Si tratta di Roberto Caldarulo, caporal maggiore dell'esercito, residente a Bitonto: le sue condizioni non sono gravi. Drammatico il bilancio, ancora provvisorio, delle deflagrazioni: si parla di almeno 70 morti e oltre 3700 feriti

C'è anche un militare barese tra i feriti delle devastanti esplosioni avvenute nel pomeriggio di oggi, martedì 4 agosto, a Beirut, in Libano. Si tratta di Roberto Caldarulo, caporal maggiore dell'Esercito del battaglione Gestione Transiti (RSOM) di Bari, residente a Bitonto. Le condizioni del militare non sarebbero gravi, mentre altri sono sotto osservazione in stato di choc.

Intanto il bilancio delle drammatiche deflagrazioni avvenute nella zona del porto si aggrava di ora in ora: l'Ansa parla di almeno 73 morti e 3700 feriti. Ancora poco chiare le cause delle drammatiche esplosioni che hanno devastato la zona, danneggiando gli edifici e mandando in frantumi i vetri delle finestre anche a grande distanza. Stando a una prima ricostruzione, una delle devastanti deflagrazioni sarebbe scoppiata su una nave con un carico di fuochi d'artificio provocando poi un'esplosione in un deposito chimico. Secondo quanto dichiarato dal ministro dell'Interno libanese, Mohamed Fehmi, all'emittente Mtv Lebanon, la probabile causa della potente esplosione che ha sconvolto Beirut potrebbe essere stata "l'enorme quantità di nitrato di ammonio" immagazzinato nel porto della città, composto chimico usato come fertilizzante, ma anche per la fabbricazione di esplosivi.

*Ultimo aggiornamento 5/08

*Tutti gli aggiornamenti su Today.it

(foto Ansa da Today.it)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosioni a Beirut, tra i feriti anche un militare barese

BariToday è in caricamento