Cronaca Palese - Macchie

Palese: chiede il pizzo sul cantiere della scuola materna, in manette "Tyson"

Vittima dell'estorsione un impreditore che si era aggiudicato l'appalto del Comune per la costruzione dell'asilo. Vincenzo Martinelli, detto "Tyson", sarebbe riuscito a farsi consegnare almeno 20mila euro in due anni

Minacce e intimidazioni in stile mafioso per costringere un imprenditore edile a pagare il pizzo, in cambio della promessa di lasciarlo lavorare "tranquillo". In questo modo Vincenzo Martinelli, 40 anni, meglio conosciuto come "Tyson" (dal nome del celebre pugile), per più di due anni - da febbraio 2011 a settembre 2013 - sarebbe riuscito ad incassare almeno 20mila euro. Vittima dell'estorsione un imprenditore edile che si era aggiudicato l'appalto del Comune per la costruzione della scuola materna di Palese.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti 'Tyson' avrebbe riscosso dall'imprenditore somme di denaro comprese tra gli 800 e i 1000 euro, per la somma complessiva di 20mila euro. La misura cautelare, emessa dal giudice per le indagini preliminari di Bari su proposta della Direzione distrettuale antimafia, segue le indagini che i carabinieri del nucleo investigativo hanno in corso sul clan Strisciuglio, sodalizio a cui Martinelli si sarebbe avvicinato dopo aver abbandonato le fila del gruppo Stramaglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palese: chiede il pizzo sul cantiere della scuola materna, in manette "Tyson"

BariToday è in caricamento