Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Estorsioni, il boss Savinuccio Parisi condannato a cinque anni

Il pm aveva chiesto 18 anni. I fatti contestati risalgono agli anni 2007-2008, periodo in cui il boss di Japigia era sottoposto alla misura di sorveglianza speciale

E' stato condannato a cinque anni e quattro mesi di reclusione per estorsione il boss di Japigia Savinuccio Parisi. Nel processo, svoltosi con rito abbreviato, Parisi era accusato di estorsione, con l'aggravante del metodo mafioso, per episodi commessi nel 2007 e nel 2008, mentre era sottoposto alla misura della sorveglianza speciale.

 Il pm aveva chiesto una condanna a 18 anni. Secondo le accuse basate sulle dichiarazioni di un collaboratore di giustizia, Parisi avrebbe costretto gli amministratori di una società di Modugno a pagare 700mila euro, minacciando ritorsioni in caso di mancato pagamento. Parisi era accusato anche di aver costretto la vittima ad assumere la figliastra pagandole uno stipendio senza che lavorasse, accusa dalla quale è stato però assolto. Parisi è attualmente detenuto per altri reati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorsioni, il boss Savinuccio Parisi condannato a cinque anni

BariToday è in caricamento