rotate-mobile
Cronaca

Costringe dipendenti di un asilo nido ad accettare stipendi ridotti, arrestato amministratore di cooperativa barese

Ai domiciliari è finito un 54enne, a capo di una società attiva nella gestione di nidi comunali a Polignano a Mare, Sammichele e in tre centri del Brindisino, Francavilla Fontana, Villa Castelli e Carovigno

Avrebbe costretto le dipendenti ad accettare retribuzioni inferiori per oltre il 40% rispetto a quelle previste: la Guardia di Finanza ha arrestato un 54enne, amministratore di una società cooperativa con sede nella provincia di Bari, attiva nella gestione di asili nido comunali a Polignano a Mare, Sammichele e in tre centri del Brindisino, Francavilla Fontana, Villa Castelli e Carovigno. L'imprenditore, residente nel Barese, si trova ai domiciliari. Le accuse riguardano presunte condotte estorsive nei confronti di 11 dipendenti impiegati nella struttura di Francavilla Fontana. L'ordinanza è stata emessa dal Gip del tribunale di Brindisi su richiesta della Procura messapica.

L'inchiesta della Guardia di Finanza

In base alle indagini della Gdf e a controlli dell'Ispettorato del Lavoro,  il 54enne non avrebbe riconosciuto alle dipendenti le maggiori somme a loro spettanti. L'imprenditore, pur avendo emesso a loro favore alcuni assegni bancari, le avrebbe costrette ad effettuare prestazioni lavorative gratis per due mesi.

(Ulteriori particolari su Brindisi Report)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costringe dipendenti di un asilo nido ad accettare stipendi ridotti, arrestato amministratore di cooperativa barese

BariToday è in caricamento