rotate-mobile
Cronaca

"Paga altrimenti ti conviene smontare": chiede 'pizzo' a imprenditore edile, arrestato pregiudicato

I carabinieri hanno bloccato un 48enne originario del quartiere San Paolo: avrebbe chiesto una 'mazzetta' per un cantiere in zona San Cataldo. Il proprietario della ditta ha denunciato tutto alle Forze dell'Ordine

 “Tu sei di Capurso? Sai come funziona!! Questi minimo sono 4000-5000 euro di valore” altrimenti ti “conviene smontare il ponteggio e andartene”: frasi, per gli inquirenti, simili a minacce, che hanno portato all'arresto di un pregiudicato di 48 anni originario del quartiere San Paolo, accusato di estorsione ai danni di un imprenditore edile. Il malvivente, come documentato da alcuni video, si è presentato in cantiere, nel quartiere San Cataldo, presentandosi al proprietario della ditta e chiedendo soldi per 'evitare rischi'.

VIDEO: IL MALVIVENTE IN AZIONE

Inizialmente avrebbe preteso una somma di 5mila euro, poi scontata a 1500 se l'avesse dilazionata in tempi brevi, con la minaccia di danneggiare l'attività. L'imprenditore ha avuto il coraggio di denunciare tutto ai Carabinieri, i quali si sono presentati all'appuntamento per il pagamento della somma. Il 48enne è stato quindi bloccato e condotto in carcere. Il fenomeno del pizzo, negli ultimi anni, sempre, purtroppo, presente a Bari e provincia, sta però subendo colpi grazie alle denunce, sempre più frequenti degli imprenditori: "Si tratta - spiegano i Carabinieri - di risultati inimmaginabili rispetto a qualche decennio fa"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Paga altrimenti ti conviene smontare": chiede 'pizzo' a imprenditore edile, arrestato pregiudicato

BariToday è in caricamento