Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Giovinazzo, estorsioni al gestore di un lido: in manette anche il terzo complice

Dopo i due arresti di martedì scorso, una terza persona è finita in carcere. L'uomo, un 30enne, insieme agli altri due complici avrebbe minacciato il gestore del lido costringendolo a concedergli tessere di ingresso e consumazioni gratuite all'interno della struttura balneare

E' finito in carcere anche il terzo complice dell'estorsione denunciata dal gestore di un lido di Giovinazzo, che martedì scorso aveva già portato all'arresto di due persone.

L'uomo, Davide Bartolo, 30 anni, inizialmente sfuggito al blitz dei carabinieri di Molfetta, era ricercato e si è costituito ieri.

Secondo le accuse, insieme agli altri due complici avrebbe costretto il gestore della struttura balneare prima a concedere tessere d’ingresso, consumazioni e servizi gratuiti, poi a permettere l’ingresso a parenti ed amici, sino a dover pagare 20mila euro per evitare gravi ritorsioni contro l’attività.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovinazzo, estorsioni al gestore di un lido: in manette anche il terzo complice

BariToday è in caricamento