Cronaca

"Soldi e diamanti o ti facciamo saltare in aria la villa", in manette coppia di estorsori

Vittima del tentativo di estorsione, avvenuto il giorno della vigilia di Natale, un rappresentante di commercio. L'uomo ha finto di cedere al ricatto, ma all'appuntamento per la consegna dei soldi si è presentato con i carabinieri

Una busta con 100mila euro in contanti e 50 diamanti da mezzo carato ciascuno, da lasciare sotto un cartello stradale, in una stradina isolata al confine con la provincia di Brindisi. Era questa la richiesta contenuta in una lettera anonima inviata il giorno della vigilia di Natale ad un rappresentante di commercio di Triggiano, insieme ad una pesante minaccia: "Se non paghi ti facciamo saltare in aria la villa". Nella missiva, infatti, c'era scritto che una bomba era stata piazzata all'interno dell'abitazione della vittima, e che questa sarebbe stata innescata solo una volta consegnato il denaro.

Ma gli autori del tentativo di estorsione, una coppia di baresi - 40 anni lui, 37 lei - non avevamo messo in conto che la vittima si sarebbe rivolta ai carabinieri, denunciando l'accaduto.

Così, sul luogo concordato per la consegna della busta, a bordo dell'auto con i vetri oscurati della vittima, è arrivata in realtà una squadra di militari. Uno di loro, somigliante all'imprenditore, ha lasciato la busta nel luogo stabilito, mentre un'altra squadra di carabinieri si è appostata nelle campagne adiacenti, il tutto con la copertura di un velivolo del 6° Nucleo elicotteri dei carabinieri di Bari. La coppia di estorsori è arrivata ed è stata bloccata subito dopo aver ritirato la busta. L'operazione è stata coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Bari in raccordo con la Procura di Brindisi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Soldi e diamanti o ti facciamo saltare in aria la villa", in manette coppia di estorsori

BariToday è in caricamento