Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Libertà

Minacciano imprenditore per costringerlo a pagare il pizzo: arrestati

In manette sono finiti un 28enne e un 29enne. L'episodio a dicembre scorso al quartiere Libertà. La vittima, un imprenditore edile, ha scelto di denunciare tutto alla polizia, facendo arrestare i due malviventi

Si erano presentati sul cantiere, al quartiere Libertà, e lo avevano minacciato, dicendo che lo avrebbero costretto ad abbandonare i lavori se non avesse accettato di pagare il pizzo. Ma l'imprenditore edile, piuttosto che piegarsi alla richiesta estorsiva, ha preferito denunciare tutto alla polizia.

L'episodio è avvenuto a dicembre scorso. Dopo la denuncia dell'imprenditore, sono scattate le indagini che, attraverso la raccolta di testimonianze e l’acquisizione d’immagini video, hanno permesso agli agenti della Squadra Mobile di incastrare i due responsabili. In manette sono finiti così due baresi, il 28enne Alessio Mineccia e il 29enne Mauro Losacco, entrambi con precedenti di polizia, ritenuti vicini al clan Strisciuglio, e arrestati oggi con l'accusa di tentata estorsione aggravata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacciano imprenditore per costringerlo a pagare il pizzo: arrestati

BariToday è in caricamento