Cronaca

Estorce denaro a un agente di commercio: in manette 53enne di Triggiano

Avrebbe costretto un agente di commercio 38enne a versargli somme di denaro come compenso di un mancato recupero credito

I carabinieri di Triggiano hanno arrestato un 53enne del luogo, Emanuele Pilolla, con l'accusa di estorsione in concorso: avrebbe costretto un agente di commercio 38enne a versargli somme di denaro come compenso di un mancato recupero credito. Secondo la ricostruzione degli inquirenti, quest'ultimo, durante l’estate dello scorso anno, si rivolse al 53enne per tentare di recuperare un credito di 10mila euro, senza ottenere successo.

Pilolla, da quel momento, avrebbe cominciato a pretendere, come compenso, somme di danaro dai 300 ai 1000 euro che sarebbero state destinate, a suo dire, agli 'amici di Bari', lasciando così intendere una sua presunta vicinanza con personaggi della malavita barese. Un vero e proprio incubo peggiorato di mese in mese nei quali l'agente di commercio avrebbe versato una somma complessiva di 12mila euro.

Rifiutatosi di elargire ulteriori soldi, il 53enne lo avrebbe minacciato e vessato con aggressioni fisiche e minacce di morte, anche con la complicità di un 22enne del luogo, Luigi Siena, noto alle forze dell'ordine e già arrestato lo scorso agosto mentre di recava a casa della vittima per riscuotere 500 euro. Ieri invece l'arresto di Pilolla, a seguito di accertamenti della Procura di Bari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Estorce denaro a un agente di commercio: in manette 53enne di Triggiano

BariToday è in caricamento