Armi usate per la guerra tra i clan ed estorsioni ai commercianti baresi: 14 persone fermate

I provvedimenti sono stati eseguiti questa mattina dai Carabinieri del Comando provinciale di Bari, su richiesta della Dda del capoluogo: catturato all'estero un esponente di spicco di un gruppo criminale

Quattordici provvedimenti di fermo, nei confronti di altrettante persone, sono stati eseguiti questa mattina dai Carabinieri del Comando provinciale di Bari, su richiesta della Dda del capoluogo. I 14, a vario titolo, sono accusati di porto e detenzione di più armi da sparo nonchè di alcuni episodi di estorsione ai danni di esercenti della città di Bari. Contestati anche il metodo mafioso e la finalità di agevolare associazioni mafiose operanti nel territorio. Le indagini sono coordinate dai pm Fabio Buquicchio e Marco D'Agostino. Le persone fermate provengono dai quartieri San Paolo, libertà e Madonnella.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'operazione: i nomi dei fermati

"Armi usate nel corso di contrasti criminali fra i clan"

Il provvedimento, spiegano gli investigatori, è scaturito in base a quanto documentato nel corso delle indagini, ovvero la disponibilità di armi da parte delle persone fermate e l'utilizzo di queste, negli ultimi mesi, nel corso di contrasti criminali con i clan di Japigia. Sarebbero stati pianificati agguati ed incursioni intimidatorie nell'ottica di un confronto sempre più aspro tra le varie fazioni criminose. Gli inquirenti avrebbero accertato anche il "concreto pericolo di fuga" da parte dei destinatari del provvedimento, potendo contare su basi logistiche alternative, anche all'Estero. Fuori Italia, inoltre, è stata eseguita la cattura di un esponente di spicco di un clan operante nel territorio. Il provvedimento di fermo eseguito sarà sottoposto al vaglio del Gip di Bari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento