Euclide, tutto pronto per l'inaugurazione del nuovo simulatore marittimo

La cerimonia è in programma nella sede di via Caldarola

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Il nuovo simulatore di navigazione marittima dell'istituto tecnico nautico sarà inaugurato martedì 20 marzo, alle ore 9:00, nella sede di via Caldarola dell’Istituto Tecnico “Euclide - Caracciolo” di Bari. All'iniziativa interverranno il controammiraglio Giuseppe Meli, comandante della Direzione marittima di Bari, la dottoressa Rosanna Bonanni, in rappresentanza del Miur ed esponente della direzione per il Sistema nazionale di gestione della qualità per la formazione marittima e il dirigente scolastico dell’Euclide, Prudenza Maffei. Sarà l'occasione anche per sottoscrivere le convenzioni per le attività di alternanza scuola-lavoro con la Direzione marittima. Per il nuovo simulatore, l’investimento complessivo è stato pari a ventiseimila euro. Si tratta di un'attrezzatura moderna e sofisticata di comando e navigazione che consentirà agli studenti del "Caracciolo” di effettuare esercitazioni il vicino possibile alla realtà, all’interno del laboratorio di Navigazione e di sperimentare ogni tipo di situazione. Il nuovo simulatore è frutto di un processo di aggiornamento software ed hardware del sistema precedentemente in uso. “L'attuale configurazione - sottolineano i docenti di navigazione marittima, che hanno seguito le fasi di aggiornamento - è conforme agli standard addestrativi stabiliti dalle norme internazionali. Il nuovo simulatore marittimo è composto da due postazioni navi che possano operare in numerosi scenari nazionali ed internazionali anche con differenti condizioni meteomarine e di visibilità diurna o notturna”. Entrambe le postazioni sono dotate di due radar, cartografia elettronica e sistema di comunicazione GMDSS. C’è anche la possibilità di salvare l’esercizio e di poterlo analizzare in seguito per commentare gli errori. Uno strumento all’avanguardia che riproduce proprio la “cabina di regia” di una nave e che può essere impostato per trasformarsi in qualunque tipo di imbarcazione: nave passeggeri, mercantile, petroliere. Maria Brigida Langellotti

Torna su
BariToday è in caricamento