Cronaca Corato

Evade dai domiciliari e aggredisce con calci i carabinieri: pregiudicato 23enne finisce in carcere

L'episodio si è verificato a Corato: il giovane avrebbe anche minacciato di morte i militari: è stato bloccato nelle vicinanze di un'abitazione di alcuni parenti

Dapprima si era strappato il braccialetto elettronico che portava a seguito di una misura cautelare, quindi, rintracciato dai Carabinieri nell'ospedale di Corato, ha cominciato a minacciare i militari, lanciando loro oggetti e colpendoli con calci e pugni: in manette è così finito un 23enne evaso dai domiciliari.

Tra le frasi che avrebbe detto ai Carabinieri anche "voi siete Morti”, “vi devo ammazzare”, “vi farò sparire”. Il giovane, riuscito ad allontanarsi, è stato poi ritrovato in un'abitazione di parenti in viale Tevere. Vista la pattuglia, avrebbe tentato la fuga colpendo con testate i militari, favorito anche da alcuni parenti che si sarebbero posto tra lui e i Carabinieri. Il 23enne è stato quindi bloccato anche grazie all'intervento di alcuni rinforzi. Due dei tre militari sono rimasti feriti. Lesioni anche per il giovane, condotto nel carcere di Trani: dovrà rispondere di evasione, resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari e aggredisce con calci i carabinieri: pregiudicato 23enne finisce in carcere

BariToday è in caricamento