menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi evasione fiscale per azienda di autotrasporti, sequestrati 3,8 milioni di euro nel Barese: 3 denunce

Requisiti conti correnti postali, depositi bancari, quote societarie, fabbricati e terreni di proprietà degli indagati e 20 tra camion e rimorchi intestati alla società

Beni mobili e immobili per un valore complessivo di 3,8 mln sono stati sequestrati nei confronti dei due soci amministratori di una società cooperativa di autotrasporto di Corato e del loro consulente fiscale.  L'operazione 'Accounting Tricks', coordinata dalla Procura della Repubblica di Trani, ha portato alla scoperta di 6 milioni di euro di base imponibile che sarebbe stata sottratta a tassazione. Scoperta, inoltre, un'evasione dell'Iva di 2 milioni di euro, assieme 160mila euro di crediti d'imposta indebitamente fruiti.

Lo stratagemma sarebbe durato 5 anni: la cooperativa, secondo le indagini, avrebbe presentato le dichiarazioni annuali ma, con artifici contabili, avrebbe creato e utilizzato in compensazione "crediti Iva fittizi, sottraendo sistematicamente a tassazione base imponibile ed evitando quindi il versamento delle imposte effettivamente dovute". Per gli inquirenti si è trattato di "trucchi contabili" anche per modificare il bilancio d'esercizio. I tre denunciati sono accusati di dichiarazione fraudolenta mediante altri artifici, indebite compensazioni e falso in bilancio. Sequestrati complessivamente conti correnti postali, depositi bancari, quote societarie, fabbricati e terreni di proprietà degli indagati e 20 tra camion e rimorchi intestati alla società, per un totale di circa 3,8 milioni di euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccini Covid, Lopalco: "Con limiti ad Astrazeneca dosi non utilizzabili per soggetti fragili, ecco perché somministrazioni ad altre categorie"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento