Cronaca

Ai domiciliari, ma uscivano di casa: due in carcere per evasione

Il trasferimento in cella per un 49enne e un 20enne di Bitonto, più volte beccati dala polizia a violare la misura restrittiva

Erano agli arresti domiciliari, ma in realtà uscivano e si allontanavano dalle rispettive abitazioni. Dopo una serie di controlli effettuati dalla polizia, sono finiti in carcere con l'accusa di evasione, a Bitonto, il 49enne Vincenzo Triozzi e il 20enne Giuseppe Cipriano.

Da costanti controlli presso le abitazioni di soggetti sottoposti a misure restrittive, è emerso infatti che i due uomini, benché sottoposti ad un provvedimento restrittivo, ne hanno violato le prescrizioni allontanandosi dai rispettivi luoghi in cui erano ristretti, rendendosi così responsabili del reato di evasione.

Su tali presupposti i due uomini sono stati tratti in arresto e associati presso la locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari, ma uscivano di casa: due in carcere per evasione

BariToday è in caricamento