Cronaca

Truffa al fisco da 30 milioni di euro, sequestrato un capannone

L'immobile del valore di circa 900mila euro è stato posto sotto sequestro dagli uomini della Guardia di Finanza nell'ambito di una verifica fiscale che ha riguardato un'azienda operante nel settore dell'oreficeria

Operazione antievasione degli uomini del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Bari. I militari delle Fiamme Gialle hanno sequestrato questa mattina un capannone industriale del valore di circa 920 mila euro, di proprietà del rappresentante legale e, da circa due anni, liquidatore di una impresa con sede nel capoluogo pugliese. Il provvedimento, richiesto dalla Procura della Repubblica, e' stato emesso dal gip del Tribunale.

L'uomo e' stato denunciato per frode fiscale. Il sequestro si inserisce nell'ambito di una verifica fiscale che ha riguardato una società che opera nel settore della fabbricazione e commercializzazione di orologi e oggetti di oreficeria.


E' stata accertata dal 2007 al 2011 un'evasione di circa trenta milioni di euro per omessi pagamenti di Iva, Imposte dirette ed Irap. Sono stati segnalati all'Agenzia delle Entrate costi non spettanti per oltre cinque milioni di euro, ricavi non dichiarati per oltre 1 milione di euro, un'evasione all'Irap di oltre cinque milioni di euro, all'Iva per circa sedici milioni di euro, oltre a ritenute d'acconto non operate e non versate per circa tre milioni e mezzo di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa al fisco da 30 milioni di euro, sequestrato un capannone

BariToday è in caricamento