Martedì, 27 Luglio 2021
Cronaca

Evasione fiscale sulla vendita di una motonave, sequestrati beni per 4 milioni

Nel mirino della Finanza una società di noleggio di imbarcazioni. Il sequestro al termine di una verifca fiscale eseguita dall'Agenzia delle entrate nel maggio 2012

Una maxi evasione fiscale è stata scoperta dall'Agenzia delle Entrate di Bari. In seguito ad una verifica compiuta nel maggio 2012, i militari del Nucleo di polizia tributaria della Guardia di Finanza hanno sequestrato nei giorni scorsi beni mobili e immobili per complessivi quattro milioni di euro (pari all'importo dell'evasione) a una importante societa' che opera nel settore della navigazione. Il rappresentante legale della società è stato deferito all'autorita' giudiziaria per il reato di dichiarazione infedele.

L'EVASIONE - Secondo quanto accertato, la società aveva speculato sulla compravendita di una motonave approfittando di un regime fiscale agevolato, denominato 'tonnage tax', (tassa sul tonnellaggio). Questo sistema agevolativo permette alle imprese di navigazione di determinare in modo 'forfettario', e quindi meno oneroso dal punto di vista fiscale, i ricavi derivanti dalla cessione delle proprie unita' navali sulla base di parametri ancorati al tonnellaggio delle stesse, a condizione che queste siano utilizzate, prima della vendita, nello svolgimento delle attivita' d'impresa. La societa' aveva, invece, acquistato la motonave al solo fine di procedere alla sua successiva vendita e di lucrare sulla relativa plusvalenza, sottoponendola al regime di favore previsto dalla tonnage tax.

In seguito agli accertamenti, è quindi scattato il sequestro 'preventivo' pari alla somma evasa di 4 milioni di euro. Successivamnte, l'indagato ha estinto il debito tributario pagando quanto dovuto all'Erario.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evasione fiscale sulla vendita di una motonave, sequestrati beni per 4 milioni

BariToday è in caricamento