Cronaca

Lotta ai 'furbetti' delle borse universitarie: intesa Ateneo-Guardia di Finanza

Firmato in Rettorato un nuovo protocollo d'intesa che implementa le sinergie a contrasto dell'evasione delle tasse accademiche e delle false dichiarazioni, ma anche per accrescere la cultura della legalità

Contrasto all'evasione delle tasse universitarie e ai furbetti delle borse di studio, promozione della cultura della legalità, e collaborazione istituzionale. E' in sintesi il contenuto del protocollo d'intesa stipulato dall'Università degli Studi di Bari e il Comando Provinciale barese della Guardia di Finanza, siglati, questa mattina, in Ateneo dal rettore Antonio Uricchio e dal generale di Brigata Vincenzo Papuli.

Il protocollo, che integra quello del 2010, porterà maggiori sinergie nella collaborazione tra i due enti, specie in un ambito costante come quello delle dichiarazioni dei redditi per accedere alle borse: "Abbiamo - spiega Uricchio - già le cifre dei nostri studenti che beneficiano di esenzione totale e di una riduzione. Sono 8 mila quelli che pagano una misura minima. Non siamo certi che ci sia un fenomeno evasivo. Vogliamo che ciò sia oggetto di attenzione e di controllo alla Guardia di Finanza. La convenzione  - prosegue - non si limita però al contrasto e alla presunta evasione delle tasse, ma delinea collaborazioni forti, istituzionali, uno scambio specifico in un quadro che è quello dell'affermazione di principi di equità fiscale e di legalità pienamente condivisi dalla nostra istituzione".

Dello stesso avviso il generale Papuli: "Il protocollo nasce da uno precedente nel 2010. Migliora, potenzia e completa quello precedente ed è basato su uno scambio di informazioni tra i due Enti. Vi sarà una cabina di regia costante che monitorerà le tasse". Sul presunto fenomeno dell'evasione, la GdF man tiene alta la guardia: "E' impensabile pensare che il problema non esista. Il dato scientifico lo potremo valutare solo dopo aver sperimentato a lungo gli effetti dell'accordo. I segnali ci sono, ma non vorrei demonizzare e snaturare il significato del protocollo. L'obiettivo della ricerca delle irregolarità degli studenti è secondario".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta ai 'furbetti' delle borse universitarie: intesa Ateneo-Guardia di Finanza

BariToday è in caricamento