Ex Fibronit, lavori di bonifica quasi completati: "Percorso condiviso Comune-Regione per il parco della Rinascita"

Ultimi interventi prima della consegna del cantiere. Sopralluogo del sindaco Decaro con gli assessori regionali Stea e Giannini: Regione pronta a finanziare il progetto per la realizzazione dell'area verde

Il sopralluogo del sindaco con i rappresentanti della Regione nell'area ex Fibronit

La ditta incaricata dei lavori sta completando gli ultimi interventi, prima della consegna del cantiere. Sono quasi terminati i lavori di bonifica definitiva nell'area dell'ex Fibronit, l'ex 'fabbrica della morte' per anni minaccia e causa di decessi per i cittadini che vivevano in quella zona.

Gli ultimi lavori

In mattinata il sindaco Antonio Decaro ha effettuato un sopralluogo con gli assessori regionali ai Lavori Pubblici, Gianni Giannini e all’ambiente Gianni Stea. La visita è servita a verificare le ultime fasi di lavorazioni del cantiere, che riguardano le operazioni di riempimento con il terreno vegetale di quelle aree impermeabilizzate che, almeno per i primi anni, non potranno essere calpestate. Infatti si possono già vedere una specie di barriere di pietrame che isolano le stesse dalla restante area, che invece sarà destinata a parco urbano completamente utilizzabile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il progetto del 'Parco della Rinascita': "Percorso condiviso Comune-Regione"

Il Comune ha già affidato l’incarico per la progettazione del parco della Rinascita, che sorgerà sull'area dell'ex fabbrica. In questa fase, si lavora sul progetto preliminare che è già stato oggetto di confronto con gli operatori del settore, con i cittadini, le associazioni, il comitato Fibronit e la consulta dell’ambiente. Per l'effettiva realizzazione del parco - come spiegato questa mattina da Decaro - il Comune conta sul sostegno della Regione Puglia. “I lavori alla ex Fibronit sono sostanzialmente terminati  - afferma il sindaco -. L’impresa sta ultimando piccole attività prima di consegnare il cantiere. Oggi però possiamo dire che l’area è interamente bonificata e questa zona, sgombera da tutti gli edifici della ex fabbrica, non fa più paura a nessuno. Oggi abbiamo voluto fare questo sopralluogo per condividere con gli assessori regionali il percorso che ci porterà a veder realizzato il grande parco che in questa area è previsto. Presenteremo alla Regione il progetto del parco, a cui stiamo lavorando insieme ai cittadini, e chiederemo un finanziamento per realizzarlo. Procederemo per stralci funzionali e la Regione oggi ci ha confermato la volontà di mettere a disposizione le risorse che ci serviranno per avviare il cantiere per lotti, in modo da restituire ai cittadini parte di quest’area il prima possibile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vipera in giardino: come riconoscerla e cosa fare in caso di morso

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Raffaele Fitto positivo al Covid-19 con la moglie, l'annuncio: "Tampone dopo contagio di uno stretto collaboratore"

  • Il Coronavirus fa ancora paura nella provincia: un decesso a Polignano, crescono i contagi a Noicattaro

  • Vento forte e temporali in arrivo nel Barese: scatta l'allerta meteo arancione

  • Contagi dopo festa di 18 anni, chiude scuola ad Altamura: "Inconcepibili party per ballare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento