La fa innamorare, poi le sottrae 110mila euro: condannato 49enne

L'uomo, originario di Bari, è stato ritenuto colpevole di estorsione e truffa ai danni di una imprenditrice valdostana, dalla quale era riuscito a farsi consegnare l'ingente somma di denaro

Condannato a tre anni e otto di mesi di reclusione con le accuse di estorsione e truffa. Questa la pena inflitta dal giudice monocratico del tribunale di Aosta ad un 49enne originario di Bari.

L'uomo è accusato di aver truffato una imprenditrice valdostana, che avrebbe indotto a consegnargli la somma di 110mila euro dopo averla fatta innamorare. Per la vittima il giudice ha disposto  una provvisionale di risarcimento di 62 mila 500 euro. 

I due si erano incontrati nel 2014 in un casinò. L'uomo, spacciandosi per imprenditore, single e senza figli,  nel corso della relazione avrebbe quindi cominciato a fare continue richieste di denaro alla donna, in alcuni casi sfociate - secondo l'accusa - in aggressioni verbali e fisiche.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Verso il Dpcm del 3 dicembre, tra ipotesi di nuove restrizioni e deroghe per i ricongiungimenti familiari

  • Scontro tra auto e bici sulla Statale 16 a Torre a Mare: muore ciclista 31enne

  • La Puglia 'promossa' da domenica? Dati Covid in miglioramento, si va verso la zona gialla

  • Tragico incidente sulla statale 16 a Bari: impatto tra auto e camion, muore donna

  • Investe ciclista sulla ss16 e fugge, arrestata pirata della strada: positiva all'alcol test

  • "Puntiamo alla zona gialla". Decaro: "Con misure meno restrittive per un Natale più sereno"

Torna su
BariToday è in caricamento