Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Prodotti caseari in vendita con il marchio di qualità regionale, ma la produzione non era "conforme alle regole": scatta la denuncia

Il titolare di un caseificio denunciato nel Barese per frode in commercio: secondo quanto accertato dai carabinieri forestali, i prodotti caseari sarebbero stati venduti con il marchio dei produttori aderenti al Regime di Qualità Regionale pur non rispettando i disciplinari di produzione

I prodotti caseari sarebbero stati messi in vendita con il marchio 'Prodotti di qualità – Qualità garantita dalla Regione Puglia', riservato ai produttori aderenti al Regime di Qualità Regionale, ma, secondo quanto accertato dai carabinieri Forestali di Monopoli, "la filiera non risultava conforme ai disciplinari di produzione, condizione necessaria per ottenere la concessione e l’utilizzo del marchio, creato proprio per tutelare l’autenticità dei prodotti Made in Puglia".

Nei guai è finito il titolare di un caseificio, denunciato per i reati di frode in commercio e vendita di prodotti con segni mendaci, "avendo posto in vendita prodotti non conformi a quanto dichiarato in etichetta sulla loro origine e qualità, oltre alla violazione amministrativa per la mancata tracciabilità".

Sono state sequestrate le etichette riportanti il marchio in questione e i prodotti lattiero-caseari già etichettati.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prodotti caseari in vendita con il marchio di qualità regionale, ma la produzione non era "conforme alle regole": scatta la denuncia

BariToday è in caricamento