Nonno contagiato dal Coronavirus al San Paolo: in sette vivevano nell'appartamento da 60mq

A spiegare la vicenda, all'Ansa, Ludovico Abbaticchio, presidente nazionale del sindacato dei Medici di Base: "Si è posto subito il problema - dice - di come assistere il paziente evitando che tutta la famiglia possa essere contagiata"

In un appartamento con due vani e un solo bagno vi erano 7 persone: è quanto hanno potuto constatare, nel quartiere San Paolo di Bari, un gruppo di medici impegnati ieri a soccorrere un anziano contagiato dal coronavirus. Nell'abitazione, oltre al nonno e alla nonna c'erano la figlia di questi ultimi, suo marito, i due figli minorenni e la bisnonna, in un ambiente da complessivi 60 mq. 

A spiegare la vicenda, all'Ansa, Ludovico Abbaticchio, presidente nazionale del sindacato dei Medici di Base: "Si è posto subito il problema - dice - di come assistere il paziente evitando che tutta la famiglia possa essere contagiata. Situazioni come queste - prosegue - ce ne sono diverse in tutta Italia. È allora urgente trovare strutture, penso ad alberghi o caserme dismesse, per garantire la quarantena di persone che vivono in situazioni dove non viene garantito l'isolamento. Vengo a conoscenza ogni giorno di queste situazioni - prosegue Abbaticchio - con gruppo di 5-8 persone che vivono in pochi metri quadri e un solo bagno. In questo modo il contagio è assicurato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Servirebbe dunque, per Abbaticchio una soluzione per evitare contagi familiari e trasmissione all'esterno: "Basta che una persona esca per andare a fare la spesa, magari è già contagiata ma asintomatica, e infetta altre persone. Questo è un problema enorme - spiega Abbaticchio - se non viene individuata una soluzione rapida avremo grossi guai, soprattutto nelle periferie. Esplosione di contagi, aumento vertiginoso di ricoveri e la situazione non potrebbe essere più governata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Zone rosse anti movida, Decaro attacca il governo e il nuovo Dpcm: "Inaccettabile scaricare responsabilità sui sindaci"

  • Truffe alle assicurazioni e prostituzione in falsi centri massaggi: sette arresti e 27 indagati a Bari, coinvolti anche cinque avvocati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento