menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Luca Turi

Foto Luca Turi

Più treni regionali in circolazione per la fase 2: 114 i convogli attivi, marker sui sedili e segnaletica per la sicurezza

I numeri forniti da Trenitalia: nei primi due giorni i passeggeri sono stati circa 12mila. Prosegue intanto l'adeguamento alle nuove misure di sicurezza, con marker sui sedili, segnaletica sulle porte per la discesa/salita e per i percorsi nelle stazioni

Sono state oltre 12mila le persone che nei primi due giorni della 'fase 2' hanno viaggiato sui convogli regionali di Trenitalia (Gruppo FS Italiane). In totale sono 114 i treni regionali e regionali veloci in circolazione da ieri in Puglia per l’inizio della Fase 2 dell’emergenza sanitaria COVID-19. D’accordo con la Regione Puglia - fa sapere Trenitalia - l’offerta regionale ha avuto un incremento di circa 8 punti percentuali rispetto alla scorsa settimana, passando dal 48% al 56%. In base alla nuova disponibilità del 50% di posti a sedere, ad oggi sui convogli in circolazione sono disponibili 22.700 posti.

Intanto prosegue l’allestimento su tutta la flotta di Trenitalia di marker sui sedili da non occupare, segnaletica sulle porte per la salita e la discesa dei viaggiatori e le indicazioni a terra per indicare ai passeggeri l’uscita più vicina e la distanza da tenere con gli altri passeggeri. Sono state, inoltre, potenziate le attività di sanificazione e igienizzazione su tutta la flotta di Trenitalia.

Il Gruppo FS Italiane ricorda che tutti i passeggeri devono indossare sempre la mascherina protettiva; essere responsabili socialmente, per sé e per gli altri, rispettando la distanza di sicurezza indicata dalle autorità sanitarie, le indicazioni e le informazioni presenti a bordo dei treni e nelle stazioni; essere collaborativi a bordo treno con il personale ferroviario, utilizzare percorsi e porte di ingresso e uscita dai treni come indicato dai pannelli informativi; essere collaborativi in stazione con il personale ferroviario nell’entrare o uscire, seguendo i percorsi individuati e le indicazioni dei pannelli informativi.

(In foto: le misure di sicurezza in stazione e nei treni - Ph Luca Turi)
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nuova arma contro il Coronavirus, farmaco già in uso efficace contro l'infezione Sars-CoV-2: è la ricerca dell'Università degli Studi di Bari

Salute

Una proteina prodotta dal nostro organismo è in grado di combattere i tumori al fegato: la scoperta dell’Irccs de Bellis di Castellana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento