''Felici di seguirti'': Stefano Guarnieri in Puglia per la presentazione del libro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BariToday

Stefano Guarnieri, dell'Ass.ne Lorenzo Guarnieri Onlus di Firenze, in Puglia, ha presentato il libro ''FELICI DI SEGUIRTI'' , OMICIDIO STRADALE, il dramma della famiglia, l'indifferenza della GIUSTIZIA.''
Sabato 20 aprile, prima a Lecce, in collaborazione con il Coordinamento Nazionale Aguvs Presenziato da Maurizio Bisanti e in serata a Putignano, con il patrocinio del Comune di Putignano e della Regione Puglia, l'Aguvs Roberto Belviso Onlus, presenziata da Mariano Belviso, presso il Chiostro del Comune di Putignano, hanno dato ampio spazio e divulgazione a questa pubblicazione.
L'incontro di Putignano si è aperto con un minuto di silenzio in ricordo del ventiduenne putignanese Leo Lanzilotta, scomparso una settimana prima a causa di un tragico incidente stradale.
L'incontro, moderato dal giornalista e capo redattore del TG NORBA 24 Massimo Bianco, si è focalizzato su un dibattito interessante e di forte impatto, finalizzato alla comprensione di quello che accade alle famiglie dopo un tragico incidente stradale, sia sul piano emotivo, che giuridico. All'incontro sono intervenuti anche il Sindaco di Putignano Gianvincenzo Angelini De Miccolis e Paolo Venezia giunto da Bari, ha ricordato il suo dramma, poichè coinvolto anche lui in un tragico incidente stradale ad opera di un pirata della strada (mai rintracciato). Nonostante questo gli abbia causato l'amputazione di una gamba, Paolo tra mille difficoltà, continua la sua vita con determinazione e coraggio.


Riflessione di Massimo Bianco: Concretizzare le sofferenze. Studiare trovando le soluzioni da sottoporre alle istituzioni. Amare la propria vita rispettando quella degli altri. Ma soprattutto tanta umanità e tanta solidarietà. Questi i messaggi che Stefano Guarnieri ha lanciato nel corso di un incontro dove è stato posto il dito nella piaga giuridica dell'omicidio stradale. Un argomento difficile da trattare ma facile da risolvere quando migliaia di famiglie (che corrispondono ad altrettanti incidenti stradali) manifestano a gran voce la sete di verità. Si, proprio la verità. Spesso dura, tragica, drammatica ma allo stesso tempo risolutiva per far cessare la guerra cruenta che quotidianamente si combatte sulle strade italiane. Non c'e' più tempo da perdere. Accanto ad una seria campagna di educazione stradale c'e' da studiare progetti per mettere in sicurezza la viabilità nazionale. Stefano Guarnieri non avrebbe mai pensato di mettere nelle mani del Sindaco di Firenze, Matteo Renzi, il progetto David, se non avesse perso suo figlio Lorenzo in una notte del 2010. Il dolore di Stefano e di sua moglie Stefania si è trasformato in un momento propulsivo di solidarietà concreta. Viaggi, studi, confronti, ricerche ed ecco bello e pronto un progetto per la sicurezza delle strade fiorentine. La coppia fiorentina, molto vicina alla Puglia, sta mettendo in pratica proprio quello che un prete salentino, in odore di santità, don Tonino Bello ripeteva: "Non basta uno slogan. Non basta una marcia. Non basta un cartello. Ci vuole lo studio. Occorre il confronto. Occorre soffrire." E un po' di confronto alle nostre popolazioni locali non farebbe male.

Al termine dell'incontro sono state consegnate alcune targhe in ricordo di questa presentazione. L'Ass.ne Aguvs Roberto Belviso, ringrazia come sempre tutta l'Amministrazione Comunale di Putignano, nelle persone del Sindaco Gianvincenzo Angelini De Miccolis e dell'Ass.re Giuseppe Genco, dei suoi collaboratori e a tutti i nostri soci, che hanno contribuito per aver reso possibile questo evento. Grazie anche al Presidente del Consiglio Comunale Pietro Sportelli e all'Ass.re Provinciale Marco Galluzzi e a tutti i famigliari vittime della strada per la partecipazione.
 

Uff. Stampa AGUVS ROBERTO BELVISO

Torna su
BariToday è in caricamento