Imputato nominato nel nuovo cda delle Ferrovie Appulo-Lucane, Cavallo rinuncia: "Questione d'opportunità"

L'avvocato scelto dal Ministero per far parte del Consiglio d'amministrazione di Fal è imputato in un processo per truffa a Lecce. Il suo nome sarebbe stato proposto dalla Lega

Rinuncia all'incarico "per una questione di opportunità". L'ufficialità è arrivata stamane con una nota dal Ministero dell Infrastrutture: è ufficiale il passo indietro dell'avvocato Francesco Cavallo, inizialmente proposto dal ministro Danilo Toninelli per un posto nel Consiglio d'amministrazione delle Ferrovie Appulo Lucane, i cui vertici sono in scadenza e saranno rinnovati a breve. Cavallo è attualmente imputato a Lecce dove è a processo, assieme ad altre 23 persone, nell'ambito di una presunta truffa ai danni dello Stato, legata alla gestione dell'Associazione Antiracket Salento. 

Il Ministero: "Rinnovo cda rilancerà le Fal"

Il Ministero, nella nota, spiega che "il rinnovo del Cda delle FAL servirà a rilanciare quanto fatto finora e non pregiudicherà in alcun modo gli investimenti pubblici già utilizzati e stanziati, con particolare riferimento ai lavori per Matera capitale europea della cultura 2019". Al vertice delle ferrovie si insedierà il nuovo presidente, l'avvocato brindisino Rosario Almiento, "personalità - aggiunge il Mit - che pur avendo già ottenuto la fiducia delle istituzioni territoriali per le sue capacità, non è riferibile a nessuna area politica". Rispetto a quest'ultima affermazione, sembrerebbe che il nome di Cavallo possa essere stato fatto da esponenti locali e nazionali della Lega. Il Ministero infine, auspica che " il rinnovamento sia accompagnato dagli intenti di collaborazione istituzionale con i governi regionali che" da parte sua "non ha mai negato e che qui conferma". L'attuale numero 1, Matteo Colamussi, dovrebbe restare direttore generale delle Appulo-Lucane.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Polemica Emiliano-Toninelli sulle nomine del cda

Nei giorni scorsi vi era stata un'accesa polemica tra il governatore Michele Emiliano e il ministro Danilo Toninelli proprio sulla questione del rinnovo delle cariche Fal. Emiliano aveva accusato il governo di  "smania" per "occupare poltrone senza tener conto nè del merito nè dell’esigenza della Regione e dei cittadini di garantire continuità ai fondi investiti e alle opere da realizzare", lamentando la mancanza di un incontro per confrontarsi sul tema. Di lì la replica di Toninelli, il quale aveva invece affermato che il rifiuto sarebbe stato posto dallo stesso governatore.
   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali Puglia 2020: i risultati delle liste, preferenze e consiglieri eletti

  • Uccio De Santis positivo al coronavirus, annullato spettacolo in Svizzera: "Sono forte, ci vediamo presto"

  • Elezioni Regionali Puglia 2020: i risultati in diretta

  • Regionali Puglia 2020, i risultati: preferenze consiglieri Partito Democratico

  • Verso il nuovo Consiglio regionale, i nomi: Lopalco superstar, boom Paolicelli e Maurodinoia. A destra c'è Zullo, M5S con Laricchia

  • Regionali Puglia 2020: i risultati | Percentuali e voti dei candidati presidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento