Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Corteo San Nicola 2016, tutti con gli occhi all'insù: "Danzatori e acrobati in volo"

Svelati i primi dettagli della 'Caravella': a dirigere le coreografie sarà Elisa Barucchelli. Presentato anche il bando per la regia e l'organizzazione del resto del corto. Decaro: "Disponibili a reinserire transenne e cavalli"

Due spettacoli in uno: da una parte il mondo 'terreno' e popolare raccontato dalla sfilata di figuranti e della 'Caravella', dall'altra il sacro e il 'santo' rappresentato dall'etero e magico volteggiare di danzatori aerei. Il corteo di San Nicola 2016, in programma il 7 maggio, comincia a prendere forma con l'assegnazione della seconda e forse più innovativa metà di un appuntamento che, come ha detto il sindaco Antonio Decaro, "a Bari conta come Sanremo". E' stata presentata, questa mattina in Comune, la coreografa ufficiale che allestirà lo spettacolo da guardare con la testa all'insù: a dirigere i danzatori sarà Elisa Barucchelli, stella internazionale e protagonista, con la compagnia Res Extensa, di numerosi spettacoli in Italia e nel Mondo.

Attraverso l'arte del movimento verranno raccontate le gesta del santo di Myra, i miracoli e le virtù conosciute dai devoti: "Abbiamo incrociato  - spiega l'assessore cittadino alle Culture - un avviso pubblico del Teatro Pubblico Pugliese (da circa 30mila euro, ndr)  in cui tra i vincitori è risultata proprio Res Extensa. Questa circostanza consentirà agli spettatori di guardare il corteo storico con stupore, a bocca aperta. Barucchelli si occuperà della parte iniziale del corteo, ma anche di un'anteprima venerdì 6. Il momento più 'trascendente' dialogherà con l'altro, più terreno, la cui gara la presentiamo oggi". Il bando, da 120mila euro complessivi, permetterà l'individuazione del regista e delle aziende che collaboreranno alla realizzazione della 'Caravella'. Il corteo segnerà anche un ritorno alla tradizione: "Rispetto all'anno scorso abbiamo cercato - spiega il sindaco Decaro - di recuperare elementi degli anni passati. Abbiamo nuovamente messo a disposizione le transenne, tolte l'anno scorso per ragioni economiche. Questo potrà significare il ritorno dei cavalli. Inoltre, riteniamo che il percorso possa toccare anche il lungomare Vittorio Veneto anziché la Muraglia". Il corteo, dunque, vedrà gli acrobati percorrere le strade del centro cittadino, vento, ovviamente, permettendo: "In caso di maltempo - spiega Barucchelli  -ci sarà un piano B, ma prevediamo comunque la sfilata dei danzatori. Stiamo cercando di fare qualcosa mai visto nel nostro Paese, anche con la collaborazioni di importanti compagnie internazionali e nazionali, come Motus Modules e Noè".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corteo San Nicola 2016, tutti con gli occhi all'insù: "Danzatori e acrobati in volo"

BariToday è in caricamento