San Nicola, a Bari vecchia si rinnovano riti e tradizioni della festa

La veglia di preghiera e la Messa all'alba la prima Messa in Basilica, la suggestiva fiaccolata nicolaiana, la cioccolata calda e i vicoli affollati: Bari celebra il giorno del suo Santo Patrono

Il sagrato della Basilica durante la veglia dei bambini 'Aspettando San Nicola' - Foto Cosimo Ba Mimmo

Fede, riti e tradizioni. Ogni anno il 6 dicembre richiama i baresi nelle strade della città vecchia. Nel giorno in cui la Chiesa celebra il nome di San Nicola, per la città è la 'Fèsta granne', la festa più intima e più sentita in cui si rinnova il fortissimo legame della città con il suo Santo Patrono.

Dopo la veglia di preghiera in Basilica, la giornata è cominciata alle 5 con la prima Messa, preceduta come da tradizione dai rintocchi delle campane che chiamano a raccolta i fedeli. La celebrazione delle Messe si ripeterà per ogni ora, fino a questo pomeriggio, alle 18, quando si terrà la concelebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo Cacucci, alla quale partecieprà il Patriarca di Costantinopoli Bartolomeo I, in visita a Bari proprio in occasione della festa di San Nicola. Al termine della Santa messa il Patriarca scenderà in cripta per venerare le reliquie del Santo.

LA FIACCOLATA NICOLAIANA - Quello del 6 dicembre è, per i baresi, un giorno scandito da riti e tradizioni immutabili. Così, come ogni anno, all'alba, sul sagrato della Basilica, si sono ritrovati anche i partecipanti della fiaccolata nicolaiana, tradizionale e suggestivo appuntamento di questa giornata.

VIDEO: LA FIACCOLATA NICOLAIANA SUL LUNGOMARE

LA COLONNA DI SAN NICOLA - Altro rito della devozione popolare è quello che vede le giovani affidarsi all'intercessione del Santo per trovare marito. Fino a qualche anno fa, l'usanza era quella di far girare le ragazze in età da marito intorno alla 'colonna miracolosa', custodita nella cripta della Basilica. Usanza venuta meno da quando la colonna, per problemi di stabilità, è stata ingabbiata, e il tradizionale 'giro' è stato sostituito dalla consuetudine di affidare le proprie richieste al Santo a bigliettini che vengono depositati ai piedi della colonna.

LE TRADIZIONI GASTRONOMICHE -  Ma ai riti della fede si intrecciano anche quelli della tradizione gastronomica. Dopo la Messa delle 5, è d'obbligo la colazione con cioccolata calda e savoiardi nei bar del borgo antico. E dopo la colazione, via libera a "fecàzze, sgaggliòzze e popìzze" da acquistare e consumare per le stradine della città vecchia. In molte case, soprattutto del borgo antico, il 6 dicembre è il giorno in cui si dà avvio ai preparativi per le feste natalizie, con la preparazione dei dolci tipici di questo periodo.

IL NICOLINO D'ORO - Alle ore 10.30, a Palazzo di Città, un altro appuntamento ormai tradizionale del 6 dicembre: la cerimonia di premiazione della XIX edizione del premio “Nicolino d’Oro”, promosso dal Circolo Acli - Dalfino. Come ogni anno, saranno premiati cittadini e associazioni baresi che si sono distinti in difesa dei valori cristiani e nel promuovere la città, adoperandosi in prima persona per il bene comune e dando lustro alla storia e alla cultura della città di Bari. Sarà il sindaco Antonio Decaro a consegnare il Nicolino d’Oro ai vincitori di questa edizione. I premi andranno a: Vigili del Fuoco - sezione Enti; Clara Gelao - sezione Cultura; Giovanni Falacara - sezione Sociale; Lorenzo Zonno - sezione Medicina; Don Angelo Cassano - sezione Ecclesia; Domenico Salatino - sezione Baresità. Inoltre, nel corso della cerimonia, uno speciale riconoscimento “alla memoria” sarà consegnato ai familiari di Maria Maugeri per la sua passione civile, le infaticabili battaglie e per l’impegno per la tutela dell’ambiente e della salute dei baresi profuso nel suo ruolo di assessora e consigliera comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

EVENTI NATALIZI AL VIA -  Insieme ai festeggiamenti di san Nicola, inizierà a Bari, il lungo mese degli eventi dedicati al Natale e alle festività. Si parte con la grande festa per l’accensione dell’albero di Natale, prevista alle 21.30 in piazza del Ferrarese. Lo spettacolo sarà allietato da una sequenza di esibizioni di cori gospel che riscalderanno l’atmosfera a partire dalle 21. Dalle 20 saranno aperti i mercati natalizi: si parte da piazza Chiurlia, per poi passare a piazza Mercantile e infine le casette posizionate lungo via Venezia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tre 'mini zone rosse' a Bari vecchia, nell'Umbertino e a Poggiofranco: "No alla movida, controlli già da stasera"

  • Nuova stretta anticovid, entro domenica un altro Dpcm? Stop alle 22 per i ristoranti, no ai centri commerciali nel weekend

  • Stop a palestre, cinema, teatri e piscine, ristoranti chiusi alle 18: il nuovo dpcm in arrivo già in serata?

  • 'Caffè' al banco vietato dalle 18 dopo il nuovo Dpcm, la prima multa a Bari è per un bar del centro

  • Da lunedì stop alla didattica in presenza per gli ultimi 3 anni delle superiori, Emiliano: "Rallentiamo i contagi covid"

  • Incidente mortale nella notte a Japigia: 20enne sbalzato dalla moto muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BariToday è in caricamento