menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Nicola a porte chiuse per l'emergenza coronavirus: vietato l'accesso in Basilica dal 7 al 10 maggio

Nonostante l'avvio della fase 2, da domani, con un allentamento delle misure, è stato deciso di interdire l'accesso nelle giornate tradizionalmente dedicate al Santo Patrono di Bari, per evitare assembramenti e caos

Dal 7 al 10 maggio resterà chiusa la Basilica di San Nicola a Bari: è l'effetto delle misure legate alla pandemia da covid-19. Nonostante l'avvio della fase 2, da domani, con un allentamento delle misure, è stato deciso di interdire l'accesso nelle giornate tradizionalmente dedicate alla Festa del Santo Patrono di Bari, per evitare assembramenti e caos, sulla falsariga di quanto avvenuto nei giorni scorsi a Barletta durante i festeggiamenti per la Madonna dello Sterpeto.

La decisione "inevitabile e sofferta, secondo quanto ha affermato padre Giovanni Distante, rettore della Basilica nicolaiana, è stata presa nel corso du una riunione in video-conferenza convocata dal servizio di Protezione civile del Comune di Bari. Nel corso dell'incontro è emersa la "preoccupazione di un possibile quanto consistente flusso di fedeli in Basilica nei giorni della tradizionale Sagra di San Nicola, tale da compromettere il rispetto delle misure previste per il contenimento del contagio epidemiologico da Covid-19"."Ogni risoluzione in questo momento di emergenza - sottolinea padre Distante - deve essere finalizzata al bene comune". Le celebrazioni dunque saranno solo a porte chiuse e trasmesse in diretta da Telenorba e Tv2000.

Padre Distante ha commentato non senza grande dispiacere una situazione davvero inimmaginabile fino a pochi mesi fa. Dal rettore nicolaiano, però, anche parole di speranza per la comunità: "Le immagini di una Basilica vuota non devono intristire i nostri cuori. Siamo noi gli assenti a causa della nostra fragilità umana. San Nicola è ancora qui. La sua voce in questi giorni di sofferenza risuona più forte che mai. Siamo certi che risponderà alle nostre suppliche e intercederà presso Dio per tutti e per ciascuno di noi".

Il programma dei giorni di San Nicola

Come si svolgeranno questi giorni? Il programma è stato definito nelle ultime ore: dal 5 al 7 maggio, alle 18.30, vi sarà il "triduo di preparazione" predicato da un padre domanicato. Alle 21 del 6 maggio, invece, dalla Cripta della Basilica in diretta su Tv 2000, vi sarà il "Rosario per l'Italia". Nella giornata dell'8 maggio, in cui solitamente si svolge la processione a mare, la città, alle 4 del mattino, "sarà svegliata come sempre dal suono festoso delle campane" spiega padre Distante, invitata a partecipare alla diretta della Santa Messa celebrata dal rettore della Basilica. Alle 18.30, sempre in diretta Tv, monsignor Francesco Cacucci, arcivescovo di Bari- Bitonto e delegato pontificio per la Basilica, presiederà una solenne concelebrazione eucaristica con la comunità domenicana, in ricordo dell’impresa dei 62 marinai baresi. Sabato 9 maggio, nel giorno dell’anniversario dell’arrivo delle reliquie del Santo a Bari, dopo il solenne pontificale delle 18.30 presieduto dal vescovo, il rettore della Basilica effettuerà il prelievo della Santa Manna, che i fedeli potranno seguire da casa "in questo insolito 933/o anniversario della Traslazione (1087-2020)".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BariToday è in caricamento