Cronaca

San Nicola, la 'Caravella' è pronta. Rubini: "Bari al centro del mondo"

Ultimi preparativi per il grande corteo storico di giovedì: allestiti due maxischermi a Santa Scolastica e in piazza Mercantile. Per turisti e baresi anche bancarelle medievali e il Villaggio del Gusto barese alla rotonda Diaz

Dal Castello Svevo al crepuscolo, fino al sagrato della Basilica, quando, a sera ormai inoltrata, terminerà la festa tra canti, acrobati e musiche. Solo 3 giorni separano. ormai, baresi, pellegrini e turisti dal corteo storico di San Nicola, e c'è ancora curiosità per l'allestimento e la regia firmata da Sergio Rubini. Ultime ore di preparativi per uno spettacolo che richiama ogni anno migliaia di persone nel cuore della città: saranno 360 i figuranti in costume (già scelti nelle scorse settimane) tra i quali anche 70 rappresentanti di comunità straniere che venerano il santo, dall'Ucraina all'Armenia, dall'Etiopia al Eritrea, senza dimenticare Bulgaria, Romania e ovviamente Russia. 

Tre ore di percorso tra le vie del centro e il Borgo Antico, lungo gli angoli più suggestivi di Bari, con le luci a spegnersi solo durante il passaggio della sfilata medievale, come confermato proprio dal regista durante la presentazione ufficiale in Comune: "Il corteo è come un paese in cui vi sono luoghi d'ombra e prati verdeggianti. Rinnovarlo vuol dire non buttarlo via per intero, ma trattenere le parti più belle e migliorarle. Quello di quest'anno sarà all'insegna dell'ibridazione culturale. Sul sagrato, ad esempio, ci saranno cori bulgari e Nabil Salameh dei Radiodervish. E' come racchiudere tutti sotto uno stesso ombrello, quello rappresentato da San Nicola, un santo elastico e dai mille volti. La mia non è una vocazione iconoclastica. Bisogna rinnovare nel segno della tradizione. Avrei voluto anche coinvolgere la comunità islamica perché è la sua figura rispettata anche dal mondo musulmano essendo originario della Turchia e nero. Non è stato possibile per ora, anche perché nella loro religione non adorano i santi. Mi sembrava comunque una bellissima occasione d'incontro".

L'avvio ufficiale delle celebrazioni verrà dato alle 18 da Baia San Giorgio, dove si svolgeranno processione e imbarco 'in stille anni '50' del quadro del Santo su una motobarca: il corteo partirà dal Castello Svevo alle 19,45 e si snoderà tra corso Vittorio Emanuele e corso Cavour, per congiungersi al molo San Nicola con l'arrivo del sacro dipinto. La sfilata proseguirà poi sulla muraglia per terminare in crescendo di fronte alla basilica. Saranno due i maxischermi posizionati vicino Santa Scolastica e piazza Mercantile, per permettere di seguire con comodità il corteo storico.

Un evento costato 190mila euro grazie al contributo del Comune, della Banca Popolare di Bari e alla partnership con numerosi sponsor. Ad arricchire ulteriormente le celebrazioni nicolaiane, oltre all'esibizione delle Frecce Tricolori (l'8), l'allestimento del Villaggio del Gusto barese in piazza Diaz e di un villaggio del divertimento nell'area del parcheggio di fronte all'Autorità portuale, tra giostre e attrazioni per i più piccoli. Dal 6 al 10 maggio, inoltre, si potranno visitare 3 mercatini medievali tra piazza mercantile, strada Palazzo di Città e il Portico dei Pellegrini a due passi dalla Basilica di San Nicola. Ne'ex tesoreria del Comune, invece, allestita un'area relax e benessere dedicata a massaggi, yoga, arti marziali e discipline bionaturali. Il tutto, inserito, assieme ad altri appuntamenti, nel ricco menù del rinnovato Maggio barese.

Palazzo di Città, con la collaborazione dell'Amtab, ha predisposto il potenziamento di parcheggi e bus navetta, attivi fino a dopo la mezzanotte: "Sono 'intimorito' - ha spiegato Antonio Decaro, al primo San Nicola da sindaco -  dalla devozione e dall'affetto dei baresi verso il santo più venerato al mondo. Vogliamo regalare la bellezza della nostra città a turisti e baresi, a cui rinnovo l'invito a lasciare le automobili, utilizzando parcheggi e mezzi pubblici".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Nicola, la 'Caravella' è pronta. Rubini: "Bari al centro del mondo"

BariToday è in caricamento