Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Crisi economica: a rischio anche le feste patronali

Gli effetti della crisi economica attuale rischiano di farsi sentire anche per feste patronali e sagre: i soldi dei piccoli comuni sono pochi e i festeggiamenti rischiano di saltare come successo a Bitonto

La congiuntura economica che si sta vivendo in questo periodo è una delle più deficitarie degli ultimi anni. Come sappiamo, la crisi economica dell'intero panorama mondiale assume contorni vasti e anche il nostro paese non è esente da problemi e preoccupazioni. In tal senso, anche un settore solitamente florido e insospettabile come quello delle sagre e delle feste patronali rischia un pesante ridimensionamento. Molto spesso, Comuni e Province elargivano stanziamenti ingenti per l'organizzazione delle feste patronali e delle fiere locali: basta pensare, ad esempio, che nella nostra regione il numero annuale di eventi di questo tipo supera le mille unità. Ora, però, la musica pare poter cambiare: le casse degli enti locali e regionali iniziano a prosciugarsi e un gran numero di sagre e feste patronali è a rischio. Ne è un esempio Bitonto: il centro bitontino, infatti, è stato il primo ad 'assaggiare' l'effetto della crisi visto che la canonica festa patronale dell'Immacolata Concezione quest'anno non c'è stata. Il Ferragosto di Bitonto è passato senza sfilate e processioni visto che il Comune ha deciso di non fornire il contributo necessario per le celebrazioni della festa patronale.

Gli effetti della crisi, quindi, iniziano a manifestarsi anche se c'è da dire che i grossi Comuni (Bari in primis) e alcune neonate province (come la BAT) non sembrano nemmeno lontanamente scalfite da questi problemi. Almeno se c'è di mezzo il Santo patrono...

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi economica: a rischio anche le feste patronali

BariToday è in caricamento