Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

A Bari il primo 'Festival della Salute mentale'. Vendola: "Un incontro di buone pratiche"

Presentata la prima edizione della manifestazione in programma dall'11 al 19 ottobre

Tavole rotonde, concerti, performance teatrali e incontri: un fitto calendario di eventi per la prima edizione del 'Festival della salute mentale', promossa dal Dipartimento di Salute Mentale dell'ASL di Bari e patrocinato da Regione Puglia, Provincia di Bari, Comune di Bari, ASL di Bari, Apulia Film Commission, in programma dall'11 al 19 ottobre.

L'iniziativa è stata presentata in conferenza stampa dal Presidente della Regione Nichi Vendola, il Direttore del Dipartimento di Salute Mentale Asl Bari Domenico Semisa, il Direttore Generale Asl Bari Domenico Colasanto, il Direttore CSM Area 3 Asl Bari Vito Maffei, l'Assessore al Welfare del Comune di Bari Francesca Bottalico e il coordinatore del Festival Fabrizio Cramarossa, Dirigente Psichiatra Asl Bari.

“Siamo ad un anno dall’omicidio di Paola Labriola che ha rappresentato un punto di fallimento del sistema, uno spartiacque. Questa però è stata per noi anche l’occasione per una riflessione specifica e profonda sulla organizzazione dei servizi. - ha commentato il presidente Vendola - Sono stati anni difficili in cui i tagli alla sanità hanno marginalizzato il dibattito proprio sulle prestazioni che riguardavano persone con problemi di dipendenza o di disagio mentale. Noi oggi insieme dobbiamo ripartire dando coraggio a coloro che hanno aperto a nuove pratiche, hanno riorganizzato i servizi, hanno reso le persone con questi problemi capaci di fare esperienze importanti, di partecipare a gare sportive, di mettere in piedi eventi teatrali, di imparare un lavoro, di imparare a migliorare la capacità relazionale. Dobbiamo guardare con onestà la qualità dei servizi, capire cosa ancora funziona e cosa va migliorato ma questo lo si fa coinvolgendo la cittadinanza, discutendo insieme su cosa significhi migliorare la salute mentale di tutti”.

Il Festival della Salute Mentale sarà un percorso di cittadinanza attiva per un dialogo tra i tanti e diversi punti di vista sulla salute mentale, come benessere globale e olistico. Rivolto alla popolazione generale per riflettere, confrontarsi e scambiarsi idee, in una visione circolare, olistica e di sistema allargato e complesso, con il pieno coinvolgimento degli operatori della salute mentale, degli utenti e delle loro famiglie, dei soggetti che promuovono sul territorio animazione sociale e culturale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Bari il primo 'Festival della Salute mentale'. Vendola: "Un incontro di buone pratiche"

BariToday è in caricamento